Quantcast

Autonomia, Cecchetti (Lega): “Tavolo con ministro Gelmini prosegue”

Milano. “Finalmente il ministro Maria Stella Gelmini ha messo al tavolo i governatori delle Regioni che hanno intrapreso l’iter per avere l’autonomia differenziata. Siamo contenti perché questa è una vittoria politica della Lega, che ha spinto politicamente per avere un’accelerazione nel percorso verso l’autonomia e per arrivare a questo incontro. Adesso davvero non si perda altro tempo: il ministro ha promesso la presentazione del testo in Consiglio dei Ministri prima dell’estate, per cui si vada avanti rapidamente. La Lombardia e le altre Regioni sono pronte a partire. Stupiscono invece le infondate osservazioni che arrivano strumentalmente da sinistra, dalla Cgil a Rifondazione: intanto ci domandiamo se queste persone abbiano letto il testo e se sappiamo che questa richiesta di autonomia differenziata è prevista dalla nostra Costituzione, peraltro da una riforma del titolo V fatta nel 2001 proprio dal solo centrosinistra e poi confermata con il referendum confermativo dai cittadini quello stesso anno. Per cui siamo dentro il perimetro della Costituzione vigente e stiamo facendo quanto richiesto dai cittadini con il referendum del 2001 e poi dai 6 milioni che nel 2017 hanno votato in Lombardia e Veneto per chiedere l’applicazione di questa riforma, che non toglie un euro a nessuno ma semplicemente permetterà alle Regioni interessate di gestirsi direttamente le materie richieste, in un ambito di immutata unità nazionale e di uguali diritti per ogni cittadino di qualunque Regione.” Lo dichiara Fabrizio Cecchetti, vice capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.