Decreto anti rincari: “La Lega ha indicato la strada al governo”

Lo scrivono in una nota i parlamentari bresciani del Carroccio Simona Bordonali, Stefano Borghesi, Giuseppe Cesare Donina, Paolo Formentini, Eva Lorenzoni, Matteo Micheli, Raffaele Volpi, l'eurodeputata Stefania Zambelli e il coordinatore lombardo Fabrizio Cecchetti.

(red.) “La battaglia della Lega contro il caro-bollette è stata determinante nell’indicare la via al governo, che oggi interviene stanziando risorse utili per dare respiro a famiglie, commercianti, realtà produttive ed enti locali”, scrivono in una nota i parlamentari di Brescia della Lega: Simona Bordonali, Stefano Borghesi, Giuseppe Cesare Donina, Paolo Formentini, Eva Lorenzoni, Matteo Micheli, Raffaele Volpi.
“Si tratta di uno stanziamento importante e in linea con le indicazioni di Matteo Salvini, primo leader a parlarne e a fare proposte concrete nell’interesse del Paese di fronte a questa emergenza nazionale”, si legge nella nota. “Il decreto contro i rincari è certamente un segnale positivo ma serviranno senza dubbio altri interventi, la Lega sarà in prima fila in questa battaglia e lavoreremo per dare un sostegno concreto a cittadini e imprese”.
Anche l’europarlamentare bresciana della Lega Stefania Zambelli è intervenuta sull’argomento: “Il 27 dicembre scorso Salvini incontrava alcune realtà produttive in provincia di Brescia che lanciavano l’allarme-bollette e dopo due mesi di confronti e continui dialoghi con il tessuto produttivo nazionale, oggi c’è finalmente un segnale concreto per abbattere il costo delle bollette, ma ora ne serviranno altri”, dice Zambelli. “Sono state accolte molte delle richieste del partito in particolare: aiuto alle famiglie e alle imprese per fronteggiare l’aumento delle bollette, l’incremento della produzione nazionale di gas, la semplificazione per la crescita di energie rinnovabili e l’intervento fiscale sugli enormi guadagni di poche grandi aziende da redistribuire a migliaia di piccole imprese. La Lega c’è ed è al governo proprio per aiutare famiglie, artigiani, commercianti e imprese. Massimo impegno per dare risposte concrete”.
“Grazie all’impegno della Lega e alla lungimiranza di Matteo Salvini, il primo a sollevare il problema dei rincari dei costi energetici già a fine dicembre, il governo stanzia le risorse economiche concrete per sostenere cittadini, famiglie, imprese e enti locali a fronteggiare questo caro bollette”, dichiara  Fabrizio Cecchetti, vice capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier. “Grazie alla Lega, a Matteo Salvini e a tutti i ministri e parlamentari portiamo a casa un risultato fondamentale per aiutare le famiglie e le imprese lombarde. È per questo che la Lega ha accettato di far parte di questo governo, per affrontare e risolvere i problemi concreti dei cittadini, delle imprese e dei territori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.