Quantcast

Valorizzazione archeologica, Rolfi: “Il 2023 grande opportunità per Brescia”

(red.) “Brescia si trova di fronte a una opportunità straordinaria in vista del 2023. Ci deve essere unità di intenti a livello istituzionale per uno sviluppo strutturale dell’offerta culturale della città. Dobbiamo cogliere l’occasione e sfruttarla in maniera duratura. Questa onda lunga passa necessariamente dalla valorizzazione di un sito meraviglioso come l’area di Capitolium, Teatro romano e complesso di Santa Giulia. La risorse messe a disposizione dalla Regione Lombardia saranno necessarie a far conoscere all’Italia e al mondo un corridoio unico, che sarà sempre più attrattivo a livello turistico. Vittoria Alata e ascensore in Castello denotano la voglia della Regione di investire su Brescia. L’appuntamento del 2023 merita unità istituzionale e un articolato intervento di valorizzazione. Vanno create le condizioni per interventi ancora più corposi come il recupero dell’anfiteatro romano, per farlo diventare il simbolo dell’eredità di Brescia-Bergamo capitali della cultura dopo il 2023”. Lo ha detto l’assessore regionale Fabio Rolfi in merito allo schema di convezione tra Regione Lombardia e Comune di Brescia per la valorizzazione archeologica del Teatro Romano, Capitolium e il complesso di Santa Giulia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.