Quantcast

Caccia, “Respinta mozione contro Rolfi, ora tavolo congiunto”

Lo afferma Viviana Beccalossi, Presidente del Gruppo Misto in consiglio regionale. "Contro la caccia tanti pregiudizi: superare le barriere ideologiche e lavorare insieme".

(red.) “Il dibattito sulla mozione di censura all’operato dell’assessore Rolfi ha evidenziato ancora una volta i tanti pregiudizi contro la caccia. Bene quindi che sia stata respinta e che nel frattempo l’assessore abbia accolto la mia proposta di dare vita a un tavolo che coinvolga tutte le parti in causa, dalle associazioni venatorie al mondo ambientalista, per aprire un dialogo vero e lavorare al superamento di barriere ideologiche che non portano da nessuna parte”.
Lo ha detto Viviana Beccalossi, presidente del Gruppo Misto in consiglio Regionale, intervenendo nel dibattito sulla mozione di censura, respinta dall’aula, contro l’assessore all’agricoltura, il bresciano Fabio Rolfi, in merito alla gestione della stagione venatoria in corso.

“Per quasi dieci anni -prosegue Viviana Beccalossi- ho ricoperto l’incarico del collega Rolfi e so benissimo quanto il tema della caccia sia complesso e divisivo. I tempi sono cambiati e oggi si chiede a tutti lo sforzo di dare a quest’attività un futuro sostenibile, controllando e regolamentando, ma senza gli eccessi di chi considera la caccia un’attività da vietare, criminalizzando chi la pratica con pieno diritto, pagando tasse e licenze, per poi essere considerato cittadino di serie B, se non quasi un delinquente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.