Quantcast

Bruxelles, Zambelli (Lega): “Contrari a investimenti sulla carne sintetica”

Più informazioni su

(red.) “Inaccettabile che Bruxelles investa milioni di euro dei cittadini europei nella carne prodotta in laboratorio, pretendiamo venga fatta chiarezza. La notizia del finanziamento di 2 milioni di euro dall’Ue all’azienda olandese Mosa Meat attraverso il programma React Eu – nell’ambito del Recovery Fund – per un progetto volto a ‘ridurre i costi di coltivazione della carne bovina’, nello specifico ‘per la ricerca volta a ridurre i costi dei terreni di coltura cellulare’ è per noi motivo di grande preoccupazione. Ecco l’Europa del Nutriscore e del Farm to Fork, dove i finanziamenti, anziché essere rivolti alla tutela del cibo europeo e alla ripresa dell’economia dopo la crisi pandemica, vanno a favorire iniziative che nulla hanno a che fare con il rilancio post-Covid. Abbiamo presentato un’interrogazione alla Commissione Europea per chiedere spiegazioni sui criteri utilizzati per finanziare il progetto con il programma React Eu. Come è possibile che l’Ue definisca arbitrariamente come sostenibile la ‘coltivazione della carne’ sintetica ignorando l’impatto generale che hanno prodotti ultra-processati come questo, a differenza della carne vera e dei prodotti tradizionali?”. Così in una nota gli europarlamentari della Lega, tra cui l’On. Stefania Zambelli, firmataria dell’interrogazione alla Commissione Europea.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.