Quantcast

Efficienza energetica, “Brescia virtuosa rischia penalizzazione”

Lo dice in una nota la deputata bresciana della Lega Simona Bordonali, segretario della Commissione Affari costituzionali, autrice dell'odg accolto come raccomandazione dal governo.

Più informazioni su

    (red.) “Bisogna intervenire subito sulla rimodulazione dei fattori di conversione e una irreale percezione dell’efficienza energetica di un immobile. Brescia rischia di pagare per la sua efficienza a causa di una rete di teleriscaldamento così green che gli enti certificatori hanno ridotto al minimo il ‘fattore di energia primaria’, precludendo o complicando la possibilità di accedere al Superbonus”.

    Lo dice in una nota la deputata bresciana della Lega Simona Bordonali, segretario della Commissione Affari costituzionali, autrice dell’odg accolto come raccomandazione dal governo.

    “La Lega”, aggiunge Bordonali, “ha presentato un odg per evitare un blocco economico localizzato alla sola città di Brescia che pesa su proprietari e imprese. Serve una revisione del metodo di calcolo della certificazione energetica che porti a considerare da un lato l’effettivo costo di gestione per il cittadino e dall’altro le emissioni di Co2. Chiediamo al governo l’impegno per attivarsi affinché si possano prevenire future e possibili crisi di impresa”.

     

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.