Quantcast

Trasporto Pubblico, Massardi (Lega): “Con 480 nuovi bus Lombardia sempre più green”

(red.) “Con il nuovo stanziamento di 98,7 milioni di euro per l’acquisto di 480 nuovi bus a basso impatto ambientale, la Lombardia procede nelle soluzioni che danno vita ad una mobilità vantaggiosa sia all’ambiente sia agli utenti. L’obiettivo è limitare consumi ed emissioni, riduzione del peso e nuovi meccanismi tecnologici e di design per essere sempre più green”.

 

Così Floriano Massardi, vicecapogruppo regionale del Carroccio, accoglie il nuovo investimento di Regione Lombardia destinato al trasporto pubblico locale. 98.774.228 euro per cofinanziare l’acquisto di circa 480 nuovi autobus a basso impatto ambientale da destinare al trasporto pubblico locale e le relative infrastrutture di supporto per gli autobus ad alimentazione alternativa (impianti di distribuzione, infrastrutture di ricarica, ecc.). Negli ultimi tre anni Regione Lombardia ha trasferito alle Agenzie del Tpl 191 milioni di euro, che corrispondono a una stima di circa 1.000 autobus che entreranno in servizio da qui al 2026, sulla base di un cofinanziamento massimo pari all’80%. Mentre i nuovi mezzi entrati in funzione dal 2018 a oggi sono circa 880 per un finanziamento di circa 100 milioni di euro e un cofinanziamento massimo del 50%. I destinatari dei fondi sono le Agenzie del Tpl lombarde. Le risorse vengono ripartite sulla base delle percorrenze (bus km), come già concordato lo scorso anno tra Regione e Agenzie del Tpl. Il termine previsto per la trasmissione della documentazione comprovante l’avvenuta  consegna degli autobus finanziati è il 31 maggio 2024, mentre quello per il completamento delle infrastrutture di supporto è il 29 maggio 2026. La Regione ha demandato alle Agenzie del Tpl l’individuazione della tipologia e del numero degli autobus da finanziare, nonché delle infrastrutture di supporto. All’Agenzia Tpl di Brescia sono destinati 13,8 milioni di euro, corrispondenti a circa 70 autobus, con l’obiettivo di renderlo sempre più flessibile, integrato, ecologico e digitale. Sono le parole chiave del trasporto pubblico locale”, conclude Massardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.