Quantcast

Timken, Acli: “Azienda sia rispettosa dignità lavoratori”

L'associazione fa appello alla multinazionale che ha annunciato la chiusura dello stabilimento di Villa Carcina.

Più informazioni su

(red.) “Orofonda vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori della Timken di Villa Carcina“. la esprimono, in una nota congiunta, le Acli provinciali di Brescia, insieme ai Circoli della Valle Trompia, “condividendo oltre la grave preoccupazione e l’incertezza per il futuro, anche lo sconcerto per le modalità non rispettose della dignità delle persone con la quale si è appreso la decisione di chiusura della fabbrica”.

“Questa nostra vicinanza”, scrive l’associazione, “vuole esprimersi fin d’ora con un messaggio di solidarietà, di coraggio e di speranza. Il nostro essere un’Associazione di lavoratori cristiani si traduce anche nel camminare a fianco delle persone, condividendone speranze e problemi, gioie e fatiche”.

“Come Acli”, prosegue la nota, “auspichiamo che, nella logica della solidarietà, si possa uscire insieme da questa fase negativa, affinché sia assicurato un lavoro sicuro, dignitoso e stabile. In particolare chiediamo alla proprietà di assumere la responsabilità di condividere con i lavoratori un processo di risoluzione della grave scelta assunta finora prevedendo e mettendo in atto tutte le misure possibili per un adeguato accompagnamento dei lavoratori nel rispetto della loro dignità e nel riconoscimento del valore grande che da sempre hanno dato come contributo all’impresa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.