Quantcast

Biciclette sui treni, Carretta: “Da Trenord posizione incomprensibile”

(red.) È di oggi la dichiarazione dell’Amministratore Delegato di Trenord Stefano Piuri, la società del servizio di trasporto pubblico ferroviario di Regione Lombarda, che ha preoccupato le opposizioni. I posti per le biciclette, sui convogli, sono e saranno limitati perché la bicicletta non può essere considerata un mezzo di trasporto, ma solo turistico.

 

Il consigliere regionale di Azione, Niccolò Carretta ha reagito prontamente protestando: “Se è questa la visione della bicicletta da parte della dirigenza di Trenord si capiscono molte cose sulle modalità utilizzate per governare il servizio di trasporto. Regione Lombardia e l’Assessore Terzi che dicono? Considerare la bicicletta – prosegue Carretta – non un mezzo con cui spostarsi per andare al lavoro o a scuola rappresenta un modo di guardare al futuro diametralmente opposto da noi e da quello che vogliono milioni di lombardi visti anche gli altissimi livelli di smog. La strada dovrebbe essere quella di permettere a sempre più persone di portare la propria bicicletta o il proprio monopattino sul treno, fermo restando che a monte servirebbe un drastico cambio di passo nella gestione di tutto il trasporto ferroviario regionale ”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.