Quantcast

Visite nelle residenze per anziani, “Lombardia rispetti piano ministeriale”

Più informazioni su

(red.) Una mozione e una risoluzione per chiedere alla Lombardia di “adottare specifiche determinazioni contenenti un protocollo operativo per le strutture residenziali, che consenta le visite in presenza ed indichi le soluzioni organizzative adottabili per garantire anche i contatti fisici tra ospiti e familiari se non vedono al loro interno la presenza di un caso positivo al Covid-19”. A depositarle, questa mattina il consigliere regionale del M5S Lombardia Luigi Piccirillo che spiega: “Esiste un piano ministeriale per le visite in presenza che in Lombardia è lettera morta. Le residenze non hanno adottato soluzioni organizzative come le sale degli abbracci e rifiutando a priori ogni offerta”.

 

“In punta di Diritto la decisione autonoma di diverse strutture di non consentire il contatto ha determinato una ingiustificabile disparità di trattamento che intacca anche diritti costituzionali. La Lombardia deve intervenire per garantire nell’immediato il pieno accesso in sicurezza di parenti e visitatori presso le strutture residenziali socioassistenziali, sociosanitarie e hospice. I nostri anziani ospiti delle Rsa meritano più rispetto. Ci tengo a ringraziare Anchise, Open RSA Now e parenti che si stanno battendo per riabbracciare al più presto e in sicurezza i propri cari ricoverati nelle strutture sanitarie. Il loro contributo è preziosissimo per un esito positivo di queste istanze”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.