Quantcast

Coronavirus Lombardia, “produzione Sputnik all’insaputa di Ministeri e Regione?”

(red.) “In Lombardia partirà forse la produzione del vaccino russo Sputnik, sembra all’insaputa dei due Ministeri competenti, e forse di parte dell’amministrazione regionale! Nulla di nuovo sotto il sole, anche con il Governo Draghi non ci smentiamo mai!”.

In un tweet, Emilio Didonè, segretario generale di FNP CISL Lombardia, sottolinea l’ennesima stranezza della campagna vaccinale, che ha ancora come epicentro la Lombardia, “sempre più in preda a convulsioni organizzative particolarmente difficili da comprendere”.
Sempre su Twitter, infatti, il leader dei pensionati CISL lombardi scrive che “in Lombardia sono iniziate le vaccinazioni per “casta e categorie più forti”. Si vaccina prima giovane 40 enne rispetto a vecchio 90 enne! Ma il Governo Draghi non aveva promesso un unico criterio per evitare le vaccinazioni per casta: prima i più fragili e a rischio?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.