Vaccini, comuni lombardi a Regione: pronti a collaborare

(red.) Nel corso della riunione dei tavoli tecnici “vaccinazioni COVID-19” attivi tra Regione Lombardia e ANCI Lombardia, che si è tenuta nei giorni scorsi, nei quali sono presenti anche diversi rappresentanti dei Comuni del territorio regionale, i Comuni hanno ribadito la loro disponibilità a collaborare al piano vaccini al fine di sensibilizzare opportunamente le comunità, con particolare attenzione alle persone in stato di fragilità.

“Al fine di consentire ai Sindaci che volessero dare un contributo ancora maggiore – ha spiegato il Presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra – abbiamo chiesto a Regione di mettere a disposizione dei Comuni gli elenchi dei cittadini over 80 che ancora non hanno provveduto all’adesione. La richiesta è stata positivamente accolta da Regione e pertanto i Sindaci che ne faranno esplicita richiesta via mail alla direzione delle ATS competenti, riceveranno gli elenchi locali degli over 80 che ancora non hanno aderito alla prenotazione della vaccinazione.

“Con spirito di leale collaborazione istituzionale, sono tanti i Sindaci che hanno già attivato o attiveranno a breve iniziative specifiche a sostegno della campagna vaccinazioni over-80, dimostrando ancora una volta di rivestire un ruolo centrale nelle comunità.

Molti Comuni – ha aggiunto Guerra – hanno messo a disposizione un servizio di assistenza per l’inserimento delle richieste di adesione alla campagna, in collaborazione con i volontari che operano sul territorio, una opzione in più che si aggiunge alla possibilità di adesione attraverso le farmacie o tramite il Medico di base.


Alcuni Comuni, per chi davvero avesse difficoltà a raggiungere il punto di somministrazione vaccinale, hanno messo a disposizione un servizio di trasporto tramite l’intervento di volontari
. Altri Comuni hanno contattato telefonicamente gli interessati per fornire le prime informazioni utili, oltre a pubblicare sul proprio sito istituzionale un apposito avviso sulla campagna vaccinale rivolta agli over 80. Atri Comuni – infine – hanno messo a disposizione numeri di telefono ad hoc per l’assistenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.