Rolfi (Lega): “Sulle foibe Anpi Brescia al pari di chi nega la Shoah”

(red.) “Il tweet con cui la sezione Bresciana dell’ANPI nega la morte di 10 mila italiani ammazzati e gettati nelle foibe dai comunisti slavi è semplicemente vergognoso ed è motivo di imbarazzo per tutta la città. Chi nega le foibe è paragonabile a chi nega la Shoah. Chiedo al sindaco di Brescia Emilio Del Bono di prendere le distanze da queste dichiarazioni antistoriche e cariche di odio e di non invitare più i rappresentanti di ANPI Brescia alle iniziative istituzionali. Indipendentemente dalle proprie idee politiche non si può dare spazio a chi tenta di cancellare pagine di storia del nostro Paese. Decine di migliaia di persone sono state perseguitate, ammazzate o costrette a fuggire da un regime sanguinario. Evidentemente la sinistra bresciana non ha fatto i conti con la storia. Chi rappresenta tutta la città però non può rimanere in silenzio di fronte alla gravità di parole negazioniste”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura Fabio Rolfi in merito al tweet di ANPI Brescia sul tema delle foibe.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.