Lombardia zona rossa? “Serve coinvolgere subito il territorio”

(red.) Si ritiene preoccupato dai dati, ma anche dalla gestione del rapporto tra Istituzioni e cittadini, il Consigliere regionale di Azione, Niccolò Carretta che dichiara: “Le dichiarazioni improvvise del Presidente Fontana non stimolano la formazione del clima di fiducia e collaborazione di cui, invece, avremmo molto bisogno. La confusione regna sovrana tra Governo e Regione e chi ne paga le conseguenze, oltre ai malati e ai decessi che non vanno mai dimenticati, sono studenti, docenti, genitori e tutti i lavoratori che non hanno mezzi e strumenti per organizzare le proprie mansioni e la propria vita. Navigare a vista, dopo un anno, non è più tollerabile. Fontana e Conte lo capiscano in fretta e attivino percorso collaborativo fissando due o tre chiare priorità da tutelare”


Anche per Fabrizio Benzoni, Coordinatore provinciale di Brescia in Azione,
 è indispensabile costruire un legame con il territorio, ed in particolare dichiara: “Per avere la fiducia dei cittadini servono misure chiare, condivise e di lungo periodo. Il gioco dei colori con aperture e chiusure continue senza una visione di medio periodo non fa altro che danneggiare i già colpiti imprenditori, commercianti, esercenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.