Covid, “confronto Stato-Regioni, oggi Fontana cambia ancora idea”

(red.) “Il governatore è pronto a rinnegare anni di battaglia sull’autonomia regionale. Oggi Fontana chiede che le misure restrittive, necessarie a causa del peggioramento dei parametri volti a monitorare l’andamento della pandemia, siano uguali su tutto il territorio nazionale. Dopo mesi di confronti Stato-Regioni, oggi Fontana cambia ancora idea. Fronteggiare una pandemia significa lavorare con serietà e costanza, non cambiare idea ogni giorno” commenta il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Regione Lombardia, Massimo De Rosa.

“Prima contestava le decisioni su scala nazionale, oggi chiede che quanto vale in Lombardia valga anche in Molise o in Trentino-Alto Adige. Motivo? Evitare che l’inadeguatezza del lavoro della sua giunta, ricordiamo che la Lombardia è l’ultima regione d’Italia per il numero di dosi somministrate di vaccino anti-covid, sia quotidianamente sotto gli occhi di tutti” insiste De Rosa: “Emblematico quanto successo con il ritorno a scuola. Prima di Natale il confronto tra governo e Regioni aveva portato ad un accordo che prevedeva il rientro di almeno metà degli studenti. Poi, molte regioni, come Lombardia, Veneto, Umbria, Marche e Calabria tutte a guida leghista, hanno disatteso questo accordo per le proprie inadempienze e inefficienze. Prima questa fallimentare esperienza di governo regionale sarà conclusa e meglio sarà per tutti i cittadini lombardi” conclude De Rosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.