#Adessomes: banchetto informativo di +Europa Brescia

Più informazioni su

(red.) “I soldi del MES ci servono“. Lo sostiene +Europa Brescia in una nota stampa. “Non ce lo chiede l’Europa di utilizzarli, ma i nostri medici, i nostri infermieri, i nostri studenti e i nostri insegnanti. Si tratta di 36 miliardi di euro per mettere in sicurezza scuole e ospedali, a condizioni economiche vantaggiose: se avessimo usufruito del MES negli ultimi mesi avremmo risparmiato fino a 500 milioni l’anno d’interesse per i prossimi 10 anni. Da aprile avremmo potuto chiedere e ottenere la linea di credito speciale messa a disposizione dal Meccanismo europeo di stabilità e investire immediatamente più soldi in salute. Saremmo stati pronti ad affrontare una nuova crisi pandemica ma il Paese oggi non ha né i soldi del MES né un vero progetto di riforma del sistema sanitario per meglio affrontare la nuova crisi pandemica”.

La recente NADEF prevede solo 1,2 miliardi in più nel 2021 sulla sanità per affrontare il peggioramento della situazione in corso, lo stesso incremento annuale nel finanziamento riconosciuto al SSN dai governi precedenti.
Per questo motivo nel fine settimana +Europa si è mobilitata in diverse città per #ADESSOMES informando i cittadini dei vantaggi di questo strumento, la cui unica condizionalità è che le risorse siano impiegate per spese legate alla pandemia in corso. Perché l’Italia non sta accedendo a questi fondi? Perché siamo ostaggio della demagogia e del complottismo antieuropeo del M5S.

“Davanti alla sfida della pandemia, crediamo inoltre serva uno sforzo corale dei paesi dell’Unione europea: è necessario che l’Europa affronti unita questa sfida con una sola voce e un piano comune. Abbiamo così rilanciato la petizione per trasferire all’UE il governo delle emergenze sanitarie transnazionali, costituendo una forza di intervento sanitario rapido e di protezione civile. Solo uniti possiamo vincere queste sfide. Anche per tutelare meglio la nostra salute, la cura, la soluzione, è Più Europa”.

La petizione è stata sottoscritta da oltre 150 professori universitari, in gran parte dei settori di Malattie infettive, Biologia molecolare, Anestesiologia, Diritto dell’Unione europea e Diritto internazionale https://partecipa.piueuropa.eu/eusanita_europea.  A Brescia si terrà un tavolo informativo sabato pomeriggio, dalle 16 alle 19, in Corso Zanardelli, altezza libreria Feltrinelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.