Pd, “Regione non perda tempo e intervenga sulle Rsa”

(red.) “Regione Lombardia deve attivarsi con urgenza a sostegno degli ospiti delle RSA e recuperare il tempo perso, anche se non si potrà purtroppo più porre rimedio ai troppi errori fin qui commessi nella gestione dei servizi sociosanitari.” Lo dichiarano Carlo Borghetti, vicepresidente del Consiglio regionale, e Gianni Girelli, capodelegazione in Commissione Sanità, per il gruppo regionale del Partito Democratico.

 

“La Regione deve definire linee guida che prevedano modalità di sostegno finanziario volte ad attutire i danni economici dovuti al mancato pagamento delle rette e, al tempo stesso, che considerino le spese che le strutture si troveranno ad affrontare, data la necessità di provvedere alla formazione del proprio personale in materia di prevenzione e contenimento dell’infezione da SARS-CoV-2, nonché all’approvvigionamento di DPI. Occorre anche un ripensamento complessivo del sistema RSA, da elaborare col mondo delle Rsa e con la Commissione Sanità, che possa rispondere alle esigenze di un’utenza particolarmente esposta all’infezione. Quindi, percorsi interni differenziati, screening periodico di tutti gli ospiti e degli operatori, gestione in sicurezza di futuri nuovi ingressi. È opportuno, inoltre, provvedere a riattivare l’inserimento di nuovi ospiti così da dare risposte alle necessità delle famiglie, e servono indicazioni puntuali in merito alla gestione al proprio interno di casi Covid. Noi siamo disponibili a collaborare a questo lavoro – concludono i consiglieri PD – e ci auguriamo che la Giunta regionale non voglia procedere in modo autoreferenziale e solitario, perché abbiamo già toccato con mano, purtroppo, che quello non è il modo migliore per agire a sostegno dei nostri anziani ospitati nelle RSA.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.