Profughi alla Serini, «catastrofe per Montichiari»

Stefano Borghesi della Lega Nord ha presentato un'interrogazione al ministro Alfano sull'ipotesi di accogliere nell'ex caserma 600 immigrati.

(red.) Il Governo ha messo a punto il nuovo piano per l’accoglienza, con il ministro dell’Interno Angelino Alfano a chiedere «di andare oltre», la «Serini» di Montichiari, già studiata dai tecnici del Governo Letta nell’eventualità di realizzare il nuovo carcere di Brescia, nel piano Alfano potrebbe diventare punto di riferimento per 600 immigrati profughi.
Così, per evitare che Brescia «apra troppo le braccia» per accogliere altri clandestini, la Lega Nord ha affondato il colpo precisando una posizione destinata a far discutere.
«Il Prefetto ha sollecitato tutti i sindaci a offrire la loro disponibilità, ma noi diremo ai nostri primi cittadini di chiudere le porte dei loro Comuni – hanno sottolineato con voce unanime Stefano Borghesi e Paolo Formentini, segretari nazionale e provinciale del Carroccio -. Brescia ha già fatto abbondantemente la sua parte: ad oggi sono 235 i richiedenti asilo accolti nel Bresciano e ospitati in una decina di strutture».
In questo senso l’onorevole bresciano Stefano Borghesi ha interrogato Alfano sul destino dell’ex caserma di Montichiari per sapere «se il Ministro intende realmente utilizzare la caserma Serini di Montichiari per l’accoglienza di 600 clandestini, non tenendo nella dovuta considerazione i numerosi aspetti problematici citati in premessa ed i conseguenti effetti catastrofici che una tale decisione produrrebbe per la comunità di Montichiari».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.