Casini a Brescia, tra politica ed Europa

All'incontro "Un'altra Europa è possibile" il presidente della commissione Affari esteri del Senato, Gaetano Quagliariello (Ncd) e Giovanni Toti (FI).

Più informazioni su

(red.) Si è svolta martedì 13 maggio alle 18 presso l’Auditorium Associazione Artigiani in via Cefalonia, 66 a Brescia, l’assemblea “Un’altra Europa è possibile”, promossa dall’Associazione Culturale Brescia Popolare e a cui hanno partecipato Pier Ferdinando Casini, presidente della commissione Affari esteri di Palazzo Madama, Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale di Ncd, e il consigliere politico di Fi, Giovanni Toti.
Fra i temi trattati anche l’Europa, quando si è toccato il problema dell’immigrazione, e del cosiddetto “eruoscetticismo”, ma il tema portante è stata l’ipotesi di una riunificazione delle forze del centrodetsra, scenario che è stato definito dai partecipanti di difficile realizzazione.
per Toti (Forza Italia) Berlusconi costituisce il fulcro del partito, mentre Casini ha ribadito la necessità di creare un “contenitore” che attragga i moderati dic entro, mentre Quagliarello ha ipotizzato una strada del tutto inedita, che superi le esperienze del passato.
Sul

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.