Quantcast

Montichiari, elezioni: Zanola punta al bis

L'attuale sindaco ha sciolto le riserve e annunciato che si ricandiderà alle urne a maggio. E traccia un bilancio del mandato quinquennale.

(red.) La riserva è sciolta, al decisione (pare) presa. Elena Zanola, attuale sindaco di Montichiari, si ricandiderà per la poltrona a primo cittadino alle prossime elezioni di maggio nel paese bresciano.
L’annunciao è stato dato da Mario Pezzaioli, segretario della Lega Nord del paese monteclarense, a corollario dell’incontro in cui, mercoledì 19 marzo, Zanola, con i suoi assessori, ha voluto tracciare, a conclusione del mandato, un bilancio sul quinquiennio amministrativo affrontato dalla sua squadra.
Ma oltre allo scioglimento della riserva sul nome della candidata alle urne di primavera, altro non è stato rivelato. Silenzio, infatti, sul nome dei possibili candidati in lista con Zanola (a parte i già noti Marco Togni, Luigi Lamperti, Mario Pezzaioli, Maria Zanardelli, Girolamo Cola e Giovanni Cabrini, tutti già a fianco del primo cittadino) e nessuna indiscrezione, poi, su eventuali allenaze per la corsa al Municipio.
Tornando poi ai risultati dei cinque anni da amministratore, Zanola ha parlato di «grandi risultati» ottenuti dalla sua Giunta, sotto il profilo degli obiettivi culturali raggiunti in città con risorse dimezzate rispetto ai 48 milioni gestiti dal precedente sindaco Gianantonio Rosa. Zanola ha voluto rimarcare l’impegno affrontato per gestire le donazioni museali e la trasformazione riservata al Museo Del Risorgimento, “rinato” sotto l’operato della Giunta.
Nessun accenno, invece, alla vicenda della discarica Gedit di Vighizzolo, che ha visto il primo cittadino indagata (e poi agli arresti domiciliari) per estorsione nei confronti dell’azienda che smaltisce rifiuti.
La Zanola è stata poi scarcerata, poichè il tribunale del Riesame ha riqualificato i reati contestati al sindaco, eliminando il capo d’imputazione più pesante, quello di estrosione, ma mantenendo quelli di falso e abuso d’ufficio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.