Quantcast

Pd, presentata la nuova squadra di Orlando

Il neoeletto segretario del Pd ha presentato i componenti dello staff che lo accompagnerà. Tra loro ci sono 3 "renziani" (tra cui il vice Vivenzi) e 3 "cuperliani".

(red.) Sono 3 “renziani” e 3 “cuperliani” (più il segretario , che si può ritenere un “indipendente”) i sei membri scelti dal neoeletto Michele Orlando per comporre il team della segreteria provinciale.
Della squadra fanno parte cinque
uomini (compreso lo stesso Orlando) e due donne. Con il sindaco di Roncadelle ci sono Antonio Vivenzi, sindaco di Paderno Franciacorta suo sfidante alle primarie, cui sono affidate la vicesegreteria e la delega all’organizzazione, Patrizia Avanzini, sindaco di Padenghe (si occuperà del settore turismo), Caterina Dusi, assessore al Bilancio di Villanuova sul Clisi (delegata a progetti specifici). E ancora Massimo Ottelli, sindaco di Sarezzo, con delega agli enti locali, Massimo Reboldi, presidente del Consiglio comunale di Ospitaletto («settore» lavoro) e Michele Scalvenzi, assessore ai Servizi sociali, Politiche giovanili e Attività produttive di Orzinuovi cui è stato affidato il welfare.
Una squadra composita, quella che circonda il segretario, ma che vorrebbe ricucire gli strappi tra le varie anime del partito manifestatisi durante le ultime primarie. Ad accumunarli ci sono la giovane età (sono tutti 40enni), ma anche l’intento rinnovatore.
«Come annunciato alle primarie  – spiega Orlando -, ci muoviamo nel solco del cambiamento. E del rinnovamento, non solo generazionale ma anche nella gestione rispetto alla segreteria che mi ha preceduto. Stiamo lavorando perché anche gli altri dipartimenti trovino un loro coordinatore. Coordinatori che, con la segreteria, costituiranno l’esecutivo. L’idea è formalizzarlo nella prima direzione che convocheremo dopo le vacanze di Natale».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.