Quantcast

Referendum: Ostiano vuol “tornare” a Brescia

Domenica 16 giugno il referendum per entrare nella Provincia di Brescia. Se vinceranno i 'sì', il paese del cremonese inizierà un lungo percorso verso la Leonessa.

(red.) Ostiano, il paese in provincia di Cremona che confina con Pralboino, Gambara e Seniga, domenica 16 giugno potrebbe compiere il primo passo per entrare a far parte della provincia di Brescia. O meglio, tornare a far parte della provincia di Brescia.
Il paese, infatti, è storicamente legato al territorio bresciano. A decidere, ora, saranno i cittadini con diritto di voto. Tutto è cominciato circa un anno fa, quando l’allora neonato comitato per il referendum raccoglieva circa 430 firme, quasi il doppio di quelle necessarie. Se domenica vincerà il Sì, il Comune inizierà un lungo iter che dovrà passare dalla Regione e, infine, dal Parlamento.
Nelle parole di Giuseppe Merlo, assessore alla Cultura, Ostiano è “l’estremo lembo di una provincia che si sviluppa da un’altra parte”. Da parte sua, Lorenzo Locatelli, giovane sindaco di Ostiano, si è detto assolutamente favorevole all’iniziativa ma avverte: anche nel caso in cui vincessero i ‘Sì’, l’iter sarebbe lungo e difficile.
Domenica 16 giugno, comunque, si voterà in 3 seggi, dalle 8 alle 20. Se si raggiungerà il quorum, dopo il conteggio dei Sì, in serata si potrà sapere se il progetto verrà o meno abbracciato dalla cittadinanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.