Quantcast

“Roncadelle modello partecipativo Del Bono?”

Il segretario provinciale della Lega, Fabio Rolfi, è intervenuto sulla bocciatura del Comune alla petiizione dei commercianti contro il nuovo centro "Mella 2000".

(red.) Il consiglio comunale di Roncadelle, maggioranza di sinistra, ha bocciato durante la seduta di martedì una petizione della Confesercenti contro la realizzazione di un nuovo centro commerciale al confine con il territorio comunale di Brescia. Sul tema è intervenuto il segretario provinciale della Lega Nord di Brescia Fabio Rolfi.
“Mentre la Regione Lombardia si appresta ad approvare una moratoria contro la nascita di nuovi maxi centri commerciali, per contrastarne la diffusione incontrollata, il Partito democratico, al contrario di quanto pontifica Del Bono, prosegue in direzione opposta”, ha dichiarato Fabio Rolfi. “Grazie alla sinistra avremo alle porte della città un nuovo megastore da 50 mila metri quadrati, con tanti saluti e ringraziamenti ai negozianti e ai piccoli commercianti bresciani”.
“È questo lo spirito partecipativo auspicato da Del Bono durante l’incontro nella sede di Confesercenti? “, conclude Rolfi. “Se per lui collaborare significa ignorare e disprezzare una petizione firmata da centinaia di persone, allora oltre a cambiare l’aria dovrebbe anche cambiare dizionario. La Lega Nord continuerà a combattere questa battaglia con i commercianti e le associazioni di categoria per contrastare la nascita di ulteriori maxi centri commerciali proprio a ridosso del territorio comunale di Brescia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.