Quantcast

Grillo: chi ha tradito si dimetta

Lo ha detto ai senatori del M5S che non hanno seguito l'indicazione del capogruppo Vito Crimi e hanno votato il candidato Pd Grasso come presidente di palazzo Madama.

Più informazioni su

(red.)  Chi ha votato per Grasso si dimetta.
Duro l’affondo di Beppe Grillo contro i senatori che, nel segreto dell’urna, non hanno rispettato la linea concordato di lasciare scheda bianca, ma hanno indicato il candidato del Pd come presidente del Senato. “E’ mancata la trasparenza”, si legge sul blog di Grillo, “il voto segreto non ha senso, l’eletto deve rispondere delle sue azioni ai cittadini con un voto palese. Se questo è vero in generale, per il MoVimento 5 Stelle, che fa della trasparenza uno dei suoi punti cardinali, vale ancora di più. Per questo vorrei che i senatori del M5S dichiarino il loro voto. Nel Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento sottoscritto liberamente da tutti i candidati, al punto Trasparenza è citato: votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S. Se qualcuno si fosse sottratto a questo obbligo ha mentito agli elettori, spero ne tragga le dovute conseguenze”.
Ad aver votato per Grasso, eludendo la linea indicata dal capogruppo, il bresciano Vito Crimi, sarebbero stati i senatori siciliani. Qualcuno ha anche ammesso che, facendo diversamente, non sarebbe più potuto metter piede in Sicilia. Una prima spaccatura dunque? Sulla rete, alcuni grillini di Brescia in realtà non disapprovano la scelta di votare per Grasso. “Il M5S si è comportato perfettamente”, scrive Celso Vassallini, “grazie ragazzi, avete dimostrato criterio e ve ne sarò per sempre riconoscente; non avrei sopportato ancora Schifani. Noi che abbiamo votato Grillo sapevamo che votavamo per un ritorno alla onestà e correttezza”. Qualcuno si chiede “a che serve avere le mani pulite se poi si lascia che avvengano porcate?! Meno male che all’interno del M5S c’è chi pensa con la propria testa, segno che insieme tante leggi si potranno fare”. Qualcun’altro invece si schiera con Grillo e sostiene che  “chi ha votato Grasso oggi contro la volontà della maggioranza del gruppo si deve dimettere immediatamente. Il codice di comportamento che ha firmato parla chiaro!Esigiamo i nomi di chi ha votato Grasso e le dimissioni immediate!”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.