Quantcast

Formigoni dà l’addio, ma con buonuscita ‘pesante’

Dopo 18 anni di guida ininterrotta al Pirellone l'ex governatore lombardo dovrebbe ricevere un'indenntita di fine mandato tra i 450 e 500 mila euro (lordi).

(red.) Dopo 18 anni di guida ininterrotta al Pirellone il governatore, oramai, ex, di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, lascia l’incarico nelle mani del neoletto Roberto Maroni e valuta nuove mete ed opportunità. Per lui, infatti, si profila un posto da senatore.
Ma non lo farà senza ricevere quanto gli spetta di diritto come “indennità di fine mandato”, ovvero la somma che dovrebbe servire al “reinserimento” nel mondo del lavoro, una volta terminato il mandato elettivo.
Una cifra che, come riporta il Corriere della Sera, dopo quasi 18 anni di presidenza, dovrebbe aggirarsi tra i 450 e i 500 mila euro lordi. Questo perché, spiega il quotidiano di via Solferino, “in Lombardia, come in Puglia, la buonuscita dei consiglieri si calcola in ragione di una annualità lorda per ogni mandato di cinque anni. Un meccanismo quasi due volte e mezzo più favorevole rispetto al Tfr dei comuni mortali”.
Una situazione, quella della “buonuscita”, che si ripropone anche per gli ex onorevoli, tra cui anche diversi “bresciani eccellenti”, usciti da Camera e Senato a seguito del risultato delle ultime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio.
Quanto spetta agli ex deputati e senatori della Repubblica? Per la sola ultima legislatura 46.814 euro. Ovvero, 9.362 euro per ogni anno di mandato. L’assegno percepito dalla Camera è “interamente finanziato dai contributi dei deputati senza alcun contributo a carico del bilancio della Camera”. Ma si tratta comunque sempre soldi pubblici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.