Quantcast

Di Pietro: “Per governare, Pd dovrà allearsi con noi”

Il leader dell'Idv ha presentato a Brescia i candidati per politiche e regionali. "I democratici hanno scelto di correre da soli per ingordigia".

(red.) “Per governare il Pd dovrà allearsi con noi: dovranno per forza quello che oggi rifiutano di fare per ingordigia”.
Così Antonio Di Pietro, leader dell’Idv, a Brescia nel pomeriggio di sabato 26 per presentare i candidati a politiche e regionali. Secondo Di Pietro, la salita in campo di Monti ha spiazzato il Partito Democratico e le sue aspirazioni a vincere facile. Per questo, avrebbe rifiutato l’alleanza con Rivoluzione Civile, con cui l’Idv si presenterà alla Camera e al Senato. Obiettivo è battere la destra di Berlusconi e di Monti, forti di cinque anni di opposizione in Parlamento.
Alle Regionali, invece, l’Idv concorre con il proprio simbolo. In lista, il senatore Gianpietro De Toni, il consigliere comunale di Toscolano Maderno Manuela Boschetti, Beniamino Apostoli, Michela Panni, l’ex assessore di Pompiano Umberto Conti, la sindacalista Fiom Aureliana Pizzini, il capogruppo Idv in Loggia Alfredo Cosentini, Michela Signori, il consigliere provinciale Luca Pelizzari e Claudia Sola.
I bresciani in lizza per Montecitorio sono invece Maurizio Zipponi, al quinto posto di Rivoluzione Civile, Letizia Cotti e Gabriele Prendini, sindaco di Braone, mentre Giuseppe Zani corre per il Senato.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.