Quantcast

Amministrative 2012, si vota in 12 comuni

Sono 91.625 gli elettori bresciani chiamati alle urne domenica 6 e lunedì 7 maggio. Ben 63 liste presentate e 52 i candidati a sindaco. 106 le sezioni di voto.

(red.) Sono 91.625 gli elettori bresciani chiamati alle urne in 12 comuni della provincia per le amministrative 2012. Le consultazioni, fissate per domenica 6 e lunedì 7 maggio, vedono il confronto fra ben 63 liste e 52 candidati sindaco.
Ad Acquafredda i cittadini chiamati alle urne sono 1.145 (i maschi sono 540, le femmine 605); Cazzago San Martino 8.428 (4.163 maschi, 4.265 donne); Darfo Boario Terme 11.561 (5.629, 5.932); Desenzano 21.102 (9.950, 11.152); Gottolengo 3.931 (1.921, 2010); Gussago 12.704 (6.220, 6.484); Malonno 3.079 (1.504, 1.575); Odolo 1.522 (721, 801); Palazzolo sull’Oglio 14.307 (6.902, 7.405); Paspardo 579 (301, 278); Provaglio Valsabbia 776 (401, 375), Rovato 12.491 (6.116, 6.375).
Domenica 6 maggio i seggi saranno aperti dalle 8 del mattino alle 22 della sera, mentre lunedì 7 maggio, dalle 7 del mattino alle 15 del pomeriggio.
Le sezioni in cui potranno essere depositate le schede sono in totale 106, così ripartite: Acquafredda 2, Cazzago San Martino 10, Darfo Boario Terme 13, Desenzano del Garda 24,Gottolengo 4,Gussago 16, Malonno 4, Odolo 2, Palazzolo sull’Oglio 15, Paspardo 1, Provaglio Valsabbia 1 e Rovato 14.
Come si vota?
COMUNI CON POPOLAZIONE SINO A 15MILA ABITANTI Nella scheda è indicato, a fianco del contrassegno, il candidato alla carica di sindaco. L’elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco, segnando il relativo contrassegno. Può anche esprimere un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale compreso nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto, scrivendone solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita nella apposita riga stampata sotto il medesimo contrassegno.
COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15MILA ABITANTI La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato.
L’elettore può votare:per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno (il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato); per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata (il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco); per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo contrassegno (il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata); per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno (il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata, “voto disgiunto”). L’elettore potrà, anche, manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull’apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.
Nel caso di ballottaggio il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato prescelto.
OPERAZIONI DI SCRUTINIO Le operazioni di scrutinio delle schede per le elezioni comunali, nel primoturno di votazione, verranno effettuate lunedì 7 maggio 2012, al termine delle operazioni di voto.Nel caso di successivo secondo turno di votazione, le operazioni di scrutinio avranno inizio lunedì 21 maggio 2012, al termine delle operazioni di votazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.