Quantcast

Gussago, si dimettono altri due assessori

A dare l'addio all'incarico, dopo Aliprandi, anche l'assessore al Commercio Lucia Masutti e quello ai Servizi sociali Francesco Pea, entrambi del Pdl.

Più informazioni su

(red.) Soffiano ancora, sulla comune di Gussago (Brescia) i venti di bufera che hanno sconquassato la Giunta guidata dal sindaco Lucia Lazzari.
Dopo l’addio dell’assessore all’Urbanistica Luca Aliprandi (rimasto però in Consiglio), che ha anche consegnato nelle mani del prefetto Livia Narcisa Brassesco Pace un dossier con accuse di presunte irregolarità e forzature sul piano di realizzazione di un nuovo centro sportivo comunale, altri due membri hanno presentato venerdì le proprie dimissioni al primo cittadino.
Si tratta dell’assessore al Commercio Lucia Masutti e dell’assessore ai Servizi sociali Francesco Pea (Pdl): entrambi hanno espresso però la volontà di restare a sedere tra le file della maggioranza come consiglieri comunali.
“In tante occasioni”, si legge nella lettera allegata alle dimissioni, “abbiamo fatto prevalere, sui nostri orientamenti personali, la lealtà verso l’Amministrazione e verso il Sindaco. Ora basta, il nostro profondo rispetto per il ruolo istituzionale, non ci consente più di avallare le posizioni ondivaghe e sfuggevoli del Sindaco rispetto anche alle responsabilità personali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.