Quantcast

Piattaforma Civica, “nè destra nè sinistra”

Tre realtà si uniscono per lavorare insieme sul territorio. Onofri: "Speriamo che Castelletti aderisca". Castelletti: "Dialogo sì, ma al momento nulla più".

(c.p.) Sabato è stata resentata Piattaforma Civica, il progetto politico che al suo interno racchiuderà le esperienze di tre associazioni (Officina della città, Civica Brescia e Ecologisti e civici ) da tempo attive sul territorio cittadino. “Oggi è il passo costituente”, ha detto Francesco Onofri, coordinatore della neonata piattaforma, “dalle prossime settimane inizieremo ad incontrare i cittadini e le associazioni, per capire le loro esigenze presentando da parte nostra quanto vogliamo fare”.
All’orizzonte le elezioni amministrative del 2013 anche se Onofri ancora non conferma totalmente. “Fra un anno faremo un bilancio della nostra attività”, ha spiegato, “poi valuteremo se presentarci alle elezioni comunali con una lista e un nostro candidato  sindaco”. Tutela dell’ambiente, mobilità sostenibile e aiuti alle classi in difficoltà i punti cardine di questa nuova realtà. “Sappiamo quali sono le priorità per trasformare Brescia in una città moderna, più attenta all’ambiente e ai bisogni dei più deboli”, ha annunciato Gabriele Avalli di Civica Brescia, “vogliamo essere una realtà civica che vuole intercettare quanti pur impegnandosi con passione e merito, hanno sfiducia e fastidio nei confronti della politica”.
Al bando le ideologie politiche, “non siamo nè di destra nè di sinistra ma davanti”, ha sottolineato Salvatore Fierro di Ecologisti e civici, aprendo ad altri soggetti che operano in città. Il pensiero corre quindi a Laura Castelletti e alla “sua” Brescia per passione. “Credo abbiano un’energia molto simile alla nostra”, ha valutato Onofri, “sarebbe un peccato se non ci fosse una collaborazione”.
Laura Castelletti apprezza ma al momento le aperture sono poche. “Il dialogo è ben accetto”, ha spiegato l’ex presidente del Consiglio comunale, “anche perchè in Loggia rappresentiamo l’unica lista civica ad aver superato l’esame delle urne. Al momento però non si va oltre anche perchè parlare di alleanze mi sembra prematuro. Stiamo preparando il nostro programma elettorale e questo sarà il nostro timone”.
Tra i sostenitori della Piattaforma anche Flavio Pasotti, ex presidente di Api industria: “Serve un nuovo slancio per la città”, ha commentato, “questo è il momento giusto per riprendere ad occuparsi della vita urbana. Chi non lo farà da questo momento dovrà smettere di lamentarsi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.