Quantcast

Capitali della cultura, Fratelli d’Italia Brescia e Bergamo: “Nessuna condivisione”

(red.) Fratelli d’Italia Brescia e Bergamo uniti contro il bavaglio e la mancata condivisione di un dossier importante come quello delle capitali della cultura che coinvolgerà il buon esito dell’evento stesso nelle due città. I due capigruppo di Fdi Gianpaolo Natali per Brescia e Andrea Tremaglia per Bergamo non ci stanno e denunciano quanto sta accadendo in questo momento nelle rispettive amministrazioni.
“Gori e Del Bono gemelli diversi uniti dal protagonismo. Il motto della capitale era “crescere insieme”, ma oggi si parlerà a lungo di un dossier importante come quello per il 2023 senza che nessuno abbia potuto neppure vederlo: ai Consigli di Bergamo e Brescia non resterà che ascoltare, prendere atto e applaudire.  Due ore di passerella inaccettabili soprattutto perché inutili. Non sono queste le buone pratiche da costruire per lavorare assieme. Ormai le opposizioni , sia a Brescia che a Bergamo, sono abituate a questo modus operandi da parte delle maggioranze guidate dal centrosinistra, dove da un lato invocano all’unità da parte di tutti”.

 

Bergamo Brescia 2023_Dossier_24.01.2022_OK

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.