Quantcast

Il consiglio regionale lombardo vota mozione per abolire il coprifuoco

(red.) Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato una mozione che chiede l’abolizione del coprifuoco serale in Lombardia.

“La pandemia che ha travolto il nostro Paese, costringendoci a modificare il nostro stile di vita e a fare pesanti sacrifici, sta venendo finalmente sconfitta, grazie alla campagna vaccinale che stiamo portando avanti in Lombardia”, interviene il vicecapogruppo del Carroccio Floriano Massardi. “Per questo motivo come gruppo Lega, in perfetta sintonia con tutto il centrodestra, abbiamo approvato una mozione che chiede al governo l’abolizione del coprifuoco. Siamo convinti che la via maestra per superare la pandemia sia proseguire e portare a termine la campagna vaccinale e, di pari passo, responsabilizzare e dar fiducia ai cittadini, che non possono continuare ad essere penalizzati e trattati con paternalismo”.
“La campagna vaccinale che stiamo portando avanti in Lombardia sta dando ottimi risultati”, ha detto l’altro vicecapogruppo del Carroccio Andrea Monti. “Questo non deve certo farci abbassare la guardia, ma è anche giusto, oltre che doveroso, lavorare per un progressivo ritorno alla normalità, osservando l’andamento epidemiologico e agendo di conseguenza. Il ritorno alla normalità, rispettando le norme di sicurezza, è quello che chiediamo come Lega ed è quello che vogliono i cittadini lombardi e italiani. Il coprifuoco serale si è dimostrato inefficace come misura di contenimento del contagio del virus e ora ha più lati negativi che positivi”.
“Non accettiamo lezioni da nessuno, soprattutto da chi ha lavorato talmente male da farsi commissariare, nei fatti, la campagna vaccinale”, è stato il commento del consigliere regionale di Azione Niccolò Carretta”. Sul coprifuoco si possono e si devono fare delle valutazioni, ma questa maggioranza, che deve ringraziare l’intervento di Draghi e del Commissario Figliuolo, non ha l’autorità per permettersi di metterlo in discussione. Resta pur certo che, se a maggio, i contagi resteranno in calo costante, potremmo valutare di estendere l’orario o addirittura abolirlo almeno per chi si reca al ristorante. Finché i dati e gli esperti ci diranno che è una misura necessaria Azione non voterà a favore di una mozione inutilmente populista, portata avanti dall’unico partito che non si è preso la responsabilità di governare in un momento difficile come questo”.
“In consiglio dei ministri la Lega ha approvato il coprifuoco, in parlamento si è astenuta mentre in piazza ha chiesto di toglierlo. C’è molta schizofrenia nel centrodestra che oggi in Lombardia chiede al suo stesso governo di abolire il coprifuoco”, ha dichiarato Dino Alberti, consigliere regionale del M5S, sulla mozione del centrodestra per l’abolizione del coprifuoco sulla quale il M5S non ha partecipato al voto con l’eccezione del consigliere Luigi Piccirillo che si è astenuto sulla mozione. “È davvero ovvio ribadire che tutti vogliamo tornare alla normalità, ma vi chiediamo di pazientare altri sette giorni. Visto che la zona gialla risale a una settimana fa, se la settimana prossima la curva dei contagi continuerà a scendere potremmo votare convintamente questa mozione per eliminare il coprifuoco, ma facciamolo solo in piena sicurezza. È più facile ricadere in una pandemia piuttosto che uscirne. Non prendiamo rischi inutili o facciamo fughe in avanti e non vanifichiamo i grandissimi sacrifici fatti nell’ultimo anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.