Quantcast

“Su Aria spa ennesima fuga di Fontana e Moratti”, opposizioni all’attacco

(red.) Gridano allo scandalo le minoranze nel consiglio regionale della Lombardia, sostenendo che domani, martedì 30 marzo, nessun esponente della giunta Fontana abbia intenzione di presentarsi in aula per rispondere alle molte domande sulla vicenda Aria spa, la controllata regionale cui era demandata l’organizzazione informatica delle vaccinazioni nella regione. Una gestione fallimentare, com’è noto, che ha convinto il presidente Attilio Fontana ad azzerare i vertici della società.
Le minoranze avevano chiesto un consiglio urgente per chiarire la situazione della piattaforma per i vaccini e per fare il punto sull’accordo con Poste Italiane. Ma sembra che né il presidente Fontana né la sua vice Moratti né tantomeno l’assessore Caparini saranno presenti per rispondere alle richieste.
“Pare che domani assisteremo all’ennesima fuga da parte di Fontana e Moratti perché, nonostante le nostre incessanti richieste e l’effettiva calendarizzazione della seduta, nessuno risponderà pubblicamente e nell’unico luogo istituzionale preposto”, si legge in una breve nota firmata da Niccolò Carretta (Azione), Fabio Pizzul (Partito democratico), Massimo De Rosa (Movimento 5 Stelle), Elisabetta Strada (Lombardi Civici Europeisti), Michele Usuelli (+Europa-Radicali), Patrizia Baffi, (Italia Viva). “L’arroganza di questa giunta, che scavalca pure le richieste dell’aula rappresentativa dei territori, ha superato ogni limite e denota anche il livello di sbando cui è esposta e il timore del confronto con i consiglieri che dimostra ormai da mesi”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.