Quantcast

Cigole, niente gratta e vinci in chiesa

Annullata l'iniziativa con cui il parroco aveva chiesto i tagliandi invece delle monete per finanziare i lavori su asilo, canonica e oratorio.

Più informazioni su

Gratta e vinci(red.) Troppo clamore, anche a livello mediatico, seguito dalle numerose polemiche tra istituzioni e provincia. Così sabato 17 e domenica 18 ottobre non è stata messa in pratica l’iniziativa “Grattiamo e VinciAmo” che la parrocchia di Cigole, nel bresciano, intendeva portare avanti. L’idea era venuta a don Camisani che, nel fine settimana della Consacrazione della chiesa, aveva chiesto ai fedeli di non mettere tra le offerte le monete, ma dei gratta e vinci. Il tagliando fortunato avrebbe permesso alla curia di trovare i soldi con cui eseguire i lavori alla canonica inagibile, all’oratorio, asilo e al tetto della chiesa di San Rocco. La notizia per cui l’idea non sarebbe stata realizzata è emersa su un cartello pubblicato fuori dal portone dell’edificio religioso.
“La buona fede, evidentemente ingenua e poco soppesata degli organizzatori, non è comunque messa in discussione – era scritto nel messaggio, riportato da Bresciaoggi.- La parrocchia ringrazia tutti quanti, pro e contro, hanno aiutato a riflettere. Ogni discussione, benchè a volte espressa in modo forte, è motivo di crescita se il desiderio è il bene e non l’offesa. Con questo spirito continuiamo a camminare nel quotidiano”. In realtà, i fedeli avevano preso con piacere l’idea di aiutare la parrocchia in un altro modo, tanto che, secondo loro, l’iniziativa sarebbe poi stata strumentalizzata. La più critica era l’assessore lombardo all’Urbanistica Viviana Beccalossi che in Regione sta portando avanti vari progetti proprio contro il gioco d’azzardo e le slot machine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.