Desenzano: le regole valgono solo per D&G?

Il consigliere Polloni invita la Polizia Locale, che aveva allontanato una troupe della casa di moda priva di autorizzazione, a punire anche chi bivacca sulle panchine.

Più informazioni su

(red.) L’ordine pubblico deve valere per tutti.
«Se la Polizia Locale ha fatto allontanare dal lungolago di Desenzano la troupe di Dolce & Gabbana perché priva di autorizzazione, le regole devono essere fatte rispettare anche per chi bivacca o soggiorna sulle panchine». L’appunto arriva da Rino Polloni, consigliere della Lega nel comune della provincia di Brescia. Chiamando in ballo la lettera aperta scritta dal primo cittadino Rosa Leso, in cui si spiegava che “le regole valgono per tutti”, Polloni invita le forze dell’ordine a far rispettare anche il Regolamento della Polizia urbana di Desenzano che, all’articolo 7, vieta di rimuovere, manomettere, imbrattare o fare uso improprio di sedili, panchine, prevedendo sanzioni da 50 a 500 euro, oltre alle spese di ripristino. Polloni, dunque, invita il Comandante della Polizia Locale a far applicare, indistintamente, le regole in vigore, così come è stato fatto per la “troupe” di D&G, sul lungolago Battisti, anche per l’uso improprio delle panchine.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.