Quantcast

Chiari, Morcelliano: “Il Cag riapre a settembre”

Ufficializzata la riprese delle attività del Centro di aggregazione giovanile della Fondazione in concomitanza con l'avvio delle lezioni scolastiche.

Più informazioni su

(red.) “La Fondazione Istituto Morcelliano, in vista del mese di settembre, annuncia la ripresa del Centro di Aggregazione Giovanile, avendone ultimato la riorganizzazione”.
Questo l’annuncio che si legge sul sito dell’ente che smentisce così, ufficialmente, un paventato stop alle attività di doposcuola del Centro di aggregazione giovanile (Cag), come emerso nelle scorse settimane dopo il licenziamento di due educatrici professionali e levoci sulle difficoltà economiche della Fondazione. A darne conferma venerdì 26 luglio don Alberto Boscaglia, presidente della Fondazione e direttore del Cg 2000, che ha spiegato che il Cag riprenderà a settembre, in concomitanza con la ripresa delle lezioni scolastiche.
Non è stato invece chiarito si occuperà delle attività didattiche e ricreative, dopo l’addio degli addetti.
Si legge infatti, ancora, sul sito della Fondazione: «Agli educatori professionali e agli educatori (Servizio civile nazionale, Servizio volontariato europeo, mamme, giovani, animatori dei grest estivi e volontari in genere) si affiancano, nella conduzione e gestione dei laboratori, figure esperte in grado di trasmettere le varie abilità e scoprire i talenti di ciascuno».
Intanto, sono illustrate le iniziative suddivise per fasce d’età: per i bambini delle elementari l’appuntamento sarà in ludoteca dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18,30; Medie/Prima adolescenza: presso l’Oratorio, dal lunedì al venerdì, dalle 16,30 alle 18,30.
«Alle classiche attività di cucito, chitarra e spazio compiti, si aggiungono i nuovi laboratori di origami, inglese, ballo, teatro, manualità e informatica. Il servizio, senza tradire l’informalità e il gioco, intende incentivare la formazione e l’istruzione attraverso l’impegno dei ragazzi».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.