Quantcast

Chiari, niente educatori per il Cag

Licenziate le ultime due dipendenti del doposcuola gestito dal Morcelliano. Preoccupati, genitori e Comune si chiedono quando e come il servizio potrà ripartire.

Più informazioni su

(red.) Si parla ancora di istruzione a Chiari (Brescia). E, ancora una volta, al centro della polemica si trova l’Istituto Morcelliano. Dopo che le ultime due educatrici del Cag, servizio di doposcuola fornito proprio dal Morcelliano, sono state licenziate i punti interrogativi, per Comune e famiglie, sono molti.
L’Istituto, lo ricordiamo, è lo stesso che promuove la costruzione di un campo da Golf da 4milioni di euro nella zona del Santellone.  Il servizio di doposcuola, al quale aderiscono oltre 200 fra bambini e ragazzi clarensi, riprenderà a settembre? E se sì, in quale modalità? Per il momento, non arriva nessuna risposta da Don Alberto Boscaglia, presidente della Fondazione Istituto Morcelliano e direttore dell’oratorio, sede di buona parte delle attività del doposcuola.
Da parte sua, l’assessore ai Servizi sociali Annamaria Boifava, assicura di aver appreso la notizia dei licenziamenti solo a cose fatte. Per quanto riguarda i fondi, poi, durante l’ultima seduta del Consiglio comunale, è stata bocciata la proposta del Pd (opposizione) di destinare altri 30mila euro al programma. L’unica cosa certa, per ora, è che dei sette educatori impiegati al Cag l’anno scorso, uno ha rassegnato le dimissioni e sei sono stati licenziati. Il Cag, oltre a fornire un importante aiuto ai genitori che lavorano,  favorisce l’aggregazione fra adolescenti e preadolescenti. La preoccupazione diffusa, al momento, è quella che l’attenzione per opere e investimenti abbia messo in secondo piano l’attenzione alle persone.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.