Quantcast

“Ospitaletto, voteremo chi sistema la viabilità”

Lo dicono i cittadini della rete Civicamente che, attraverso una lettera aperta, chiedono risposte concrete ai candidati sindaco, indipendentemente dal colore politico.

Più informazioni su

(red.) Il prossimo candidato sindaco di Ospitaletto? Come prima cosa deve sistemare la questione della viabilità in paese. Lo dicono i cittadini aderenti alla rete di Civicamente che, attraverso una lettera aperta, chiedono risposte concrete ai candidati, indipendentemente dal colore politico.
“La mattina di sabato 13 ottobre verso le 8”, si legge, “in via Andrea Doria davanti alle scuole medie, un undicenne che attraversava la strada sulle strisce pedonali è stato investito da un’autovettura che sopraggiungeva, a velocità moderata, e che l’ha visto solo all’ultimo momento, a causa del caotico traffico che ogni giorno si genera attorno ai plessi scolatici, sia su via Andrea Doria, sia su via Zanardelli, agli orari d’ingresso e d’uscita dei nostri ragazzi dalle scuole. Le conseguenze della caduta hanno richiesto il trasporto del ragazzo al pronto soccorso, ma fortunatamente sembra non si sia riscontrato nulla di particolarmente grave”.
E ancora “nel pomeriggio di martedì 16 ottobre, in via Martiri della Libertà, analoga situazione si è presentata all’uscita dei bambini dell’asilo, quando un’autovettura ha investito una signora e una piccola che stavano avviandosi verso casa. Il caos di persone e automobili nei pressi dell’asilo, che si manifesta ogni giorno sempre in concomitanza con l’ingresso e l’uscita dalla scuola, è ancora all’origine dell’episodio. Anche in questo caso, molto spavento per la bimba e qualche botta ed escoriazione per la signora ma nulla di grave”.
Tragedie evitate, ma per quanto tempo? “Una prossima volta ci sarà. Sono anni, non giorni, che si segnalano di questi episodi o di altri guai evitati per il rotto della cuffia. Segnalazioni, fotografie, lettere sono giunte ripetutamente in Comune, sia con la precedente Giunta di centrodestra, sia nel periodo della Giunta di centrosinistra. Tutti sono stati informati, ma nessuno ha affrontato decisamente il problema, per mettere in sicurezza l’ingresso e l’uscita dei ragazzi dalle scuole”.
Intanto la polizia Municipale e la disponibilità di un volontario che coadiuva gli agenti locali, garantiscono giornalmente un minimo di controllo, ma è a tutti evidente quanto questo non sia sufficiente. “Vogliamo aspettare che accada qualche serio incidente, bisogna che prima si debbano piangere conseguenze irreparabili per metter mano a un serio riordino della circolazione attorno ai plessi scolastici?”, si chiedono i cittadini di CivicaMente.
“Siamo in piena campagna elettorale”, si lamentano i firmatari, “ed ogni giorno nelle cassette della posta troviamo volantini dei vari candidati che parlano, meglio, ‘sparlano’ di schermaglie politiche e di poteri forti, di moschee all’orizzonte e d’improbabili promesse da marinai o specchietti per allodole, senza che un solo candidato sindaco o un solo candidato consigliere comunale affronti i problemi con cui la cittadinanza si dibatte ogni santo giorno”.
Forse i candidati dovrebbero cercare di dare ai residenti le risposte che cercano, anche “perché”, assicurano, “proprio in base a queste verrà deciso quale candidato sostenere”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.