Quantcast

Zanola: “Il ministro Cancellieri mi aiuti”

Il sindaco di Montichiari si è appellata al dicastero dell'Interno per un intervento sul caso Green Hill. "Bugie di Brambilla, Striscia la Notizia e Rita dalla Chiesa".

(red.) Rinnova l’appello al ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri (ex prefetto a Brescia) il sindaco di Montichiari Elena Zanola che, dopo avere denunciato l’ “assedio” in cui vivrebbe la cittadina bresciana coinvolta nel caso Green Hill, si dice stanca delle intimidazioni giunte in queste giorni anche al comune.
Lunedì infatti, è stata recapitata al comandante della polizia Locale una missiva anonima contenente un proiettile.
Zanola si diche “esasperata” dalla situazione: gli attivisti, che per una settimana circa hanno presidiato, con una manifestazione autorizzata dalla questura, il piazzale del municipio, ora si sono spostati (il nuovo permesso scade domenica prossima) in via San Zeno, proprio ai piedi del colle su cui sorge la oramai celebre “fabbrica di cavie”.
Il primo cittadino ha inviato una lettera al ministro Cancellieri perché intervenga sulla vicenda e un’altra missiva è stata spedita anche all’ex ministro Michela Brambilla, molto attiva nella lotta per far chiudere l’allevamento di cani beagle, accusandola di avere una responsabilità nei fatti accaduti e stigmatizzandone le parole, “bugie che ha raccontato e sta ancora raccontando”.
Ma Zanola ce l’ha anche con la trasmissione Striscia la Notiziache, a suo vedere, non avrebbe mandato in onda un servizio corretto sulla Green Hill e con la conduttrice Rita Dalla Chiesa che, nel programma televisivo Forum, a detta del sindaco, si sarebbe scagliata contro la sua persona, senza conoscere i fatti relativi alla questione.
Per il sindaco tutti elementi che concorrono a creare una situazione tesa a livello di ordine pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.