Quantcast

Treni, la Regione abbassa i toni

Più informazioni su

    treni1.jpgDopo la riunione al Tavolo per il trasporto locale, Trenitalia ottiene un mese di tempo.


    (red.) Ieri si è riunito il Tavolo per il trasporto pubblico locale della regione Lombardia, presieduto dall'assessore alla Mobilità Raffaele Cattaneo, che doveva discutere i disagi registrati dai pendolari dopo l'entrata in vigore dell'orario invernale delle Ferrovie, caratterizzato dal varo dell'Alta velocità tra Milano e Bologna.
    L'avvio del Freccia rossa e la precedenza di cui gode sui treni più lenti utilizzati proprio dai lavoratori e dagli studenti quotidianamente, aveva nei giorni scorsi fatto arrabbiare i vertici della regione, e Cattaneo aveva ventilato la possibilità di arrivare a proteste eclatanti come un "blocco del Freccia rossa" (vedi qua), ma la decisione uscita dalla riunione è stata quella di attendere e di dare a Trenitalia la possibilità di riparare agli errori: l'impegno preso dall'azienda è stato quello di attivare nuovi treni dal 12 gennaio, a ridurre le soppressioni e a portare all'85% il numero dei treni che arriva a destinazione entro i cinque minuti di ritardo. E' stata inoltre ribadita la disponibilità a lavorare sul rinnovo del contratto di servizio per il 2009 "riconoscendo anche ai pendolari", come ha sottolineato Cattaneo, "il bonus 2008". 
    Tutti i partecipanti al Tavolo (regione Lombardia, province, comuni capoluogo, Anci, associazioni e imprese di Tpl, imprese ferroviarie e gestori dell'infrastruttura ferroviaria, sindacati del settore trasporti e associazioni di utenti e pendolari) si sono dati appuntamento il 20 gennaio per verificare se gli impegni presi da Trenitalia nella riunione su soppressioni dei treni, puntualità e qualità del servizio saranno stati rispettati.
    Cattaneo ha dichiarato che "pur condividendo un giudizio critico e non positivo sull'attuale servizio, il Tavolo ha comunque deciso di dare a Trenitalia una ulteriore possibilità di dimostrare che intende rispettare concretamente gli impegni presi. Naturalmente noi continueremo a vigilare giorno dopo giorno sull'effettiva realizzazione di quanto promesso".
    Resta ancora da risolvere la questione della permeabilità verso i servizi eurocity per i possessori della tessera regionale di trasporto. "Noi continueremo a monitorare quotidianamente la qualità del servizio", ha concluso Cattaneo, "con l'obiettivo di migliorarlo in modo percepibile".

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.