Quantcast

Forza Italia: “Basta dibattiti on line: il consiglio comunale si faccia in presenza”

Più informazioni su

(red.) “Il Consiglio Comunale di Brescia, convocato in modalità da remoto, dimostra da un lato l’impreparazione dell’amministrazione sui temi digitali e dall’altro la difficoltà a gestire i Consigli Comunali da remoto”. E’ l’opinione di Paolo Fontana, coordinatore cittadino di Forza Italia e consigliere comunale di minoranza. “Durante lo svolgimento dello stesso vi è stata una protratta interruzione dovuta a problemi tecnici legati al collegamento on line presso la sede stessa della Loggia che invece dovrebbe essere collegata ad internet con efficienza garantita anche da efficaci sistemi di Backup ( che evidentemente o non ci sono o non sono all’altezza)
Inoltre la modalità on line del Consiglio Comunale impedisce un dibattito approfondito ed un confronto costruttivo con i colleghi; da considerare che in questa modalità viene tolta la possibilità di discutere gli Ordini del Giorno che sono invece uno strumento importante, soprattutto per le opposizioni”.
“Questo è un bavaglio che ha portato al triste risultato di discutere solo 4 ODG, o poco più, in due anni ( 2020 e 2021 ); un grave impedimento al dibattito che non appartiene alla tradizione bresciana sempre molto aperta alla discussione ed al confronto”, conclude Fontana.
“Tornare ai Consigli Comunali in presenza ed in sicurezza è necessario per avere un dibattito approfondito che garantisca anche alle opposizioni di poter formulare proposte ed Ordini del giorno.
Qualora non si ritenesse sicuro lo svolgimento presso la sala Comunale di Piazza Loggia, dove sono già stata adottate tutte le misure di sicurezza sanitaria e i dovuti distanziamenti, si opti per altre soluzioni quali ad esempio presso il Salone Vanvitelliano o Aule Universitarie”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.