Quantcast

Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia, Loggia illuminata di blu

Più informazioni su

    (red.) Il 20 novembre ricorre la Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza per celebrare il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nel 1959, approvò la Dichiarazione Universale dei Diritti del Fanciullo, revisionata poi nel 1989. Nell’occasione palazzo Loggia sarà illuminato di blu nella notte tra il 20 e il 21 novembre 2021.
    Dal 2018 il Comune di Brescia, attraverso le attività del settore Servizi per l’infanzia, ricorda questa giornata focalizzando ogni anno l’attenzione su un diritto specifico della Dichiarazione per promuoverne l’attualizzazione tra i propri operatori, tra i genitori dei bambini che frequentano i servizi e la cittadinanza.

    Il diritto su cui converge quest’anno l’attenzione è il terzo, che recita: Il fanciullo ha diritto, sin dalla nascita, a un nome e una nazionalità.

    Un diritto apparentemente scontato ma che tuttavia chiama il mondo adulto ad un’attenta riflessione sull’importanza di sostenere in ogni momento la scoperta o lo sviluppo dell’identità personale di ciascun bambino e bambina. Un bambino è pensato nella sua identità già nel momento in cui si sceglie per lui o per lei un nome, che lo accompagnerà per tutta la vita. Parlare della scelta che mamma e papà hanno fatto rispetto al nome è l’inizio del racconto più importante nella vita di un bambino e di una bambina, quello della SUA storia personale.

    La lettura di fiabe della tradizione e della cultura di appartenenza della famiglia, poi, aiuterà il bambino a scoprire nuove emozioni, godendo della vicinanza dei propri genitori, e a sviluppare il pensiero e il linguaggio, avvicinandosi ai valori e alle diverse espressioni della cultura familiare, sia del paese in cui vive che di quello di origine.

    “Prendersi cura dei propri bambini” si traduce quest’anno nell’invito, rivolto ai genitori e più in generale al mondo adulto attraverso l’affissione della locandina in tutti i servizi per l’infanzia del Comune di Brescia, di “dedicare un momento ogni giorno alla lettura tra le mura domestiche”.

    La promozione della lettura, in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia, vede il settore Servizi dell’Infanzia del Comune di Brescia in linea con il Programma Nazionale Nati per Leggere, che festeggia la propria settimana, quella dal 13 al 21 novembre, esortando alla lettura domestica, anche nelle lingue di origine, nella convinzione che leggere insieme sia un preziosissimo regalo per i bambini ed uno dei modi più sani e costruttivi per passare con loro un tempo di qualità.

    In quest’ottica comune, Servizi per l’infanzia e la rete bresciana di Nati per Leggere hanno pensato di valorizzare e dare visibilità a questi preziosi momenti di cura e relazione invitando tutti i genitori, che fanno della lettura insieme ai propri bambini una piacevole abitudine quotidiana, a inviare al portale “Restiamo Vicini” del Settore Servizi per l’Infanzia immagini o brevi video che testimoniano i momenti di lettura domestica.

    I materiali inviati all’indirizzo mail restiamovicini@comune.brescia.it verranno pubblicati, previa liberatoria dei diretti interessati (scaricabile dal portale stesso), in una sorta di mostra virtuale dal titolo “Guarda, leggiamo!”, che verrà predisposta sul sito Restiamo vicini nella sezione dedicata a Nati per Leggere.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.