Quantcast

“Mancata collaborazione con il Comune, non ci ricandidiamo”

I componenti del Comitato spontaneo di quartiere rispondono alla richiesta della Loggia di ripresentare la propria candidatura per le prossime elezioni.

(red.) Il 2 dicembre 2018, tutti i residenti nel Comune di Brescia sono stati chiamati a rinnovare i 33 Consigli di Quartiere, per i Consigli di Quartiere Fornaci e San Rocchino-Costalunga l’insufficienza di candidature presentate non aveva consentito di svolgere le consultazioni.

A causa delle limitazioni imposte dal Governo per fronteggiare l’emergenza causata dalla pandemia, le consultazioni per la scelta dei candidati per la nomina dei Consigli di Quartiere Fornaci e San Racchino – Costalunga previste per il 5 aprile 2020 sono state sospese e rinviate a data da stabilirsi.
Una successiva disposizione aveva fissato la data per le consultazioni a domenica 8 novembre 2020 ma, a causa della recrudescenza della pandemia, si è dovuto procedere di nuovo con l’annullamento.

Rilevando la criticità dell’assenza di un Comitato di Quartiere, a Fornaci è sorto un “Comitato spontaneo di quartiere”, scevro da ogni coinvolgimento politico, costituito dagli aspiranti (residenti nel quartiere)  che avevano inoltrato la propria candidatura alle elezioni previste per il 5 aprile 2020.

“La mission del gruppo”, viene spiegato in una nota sottoscritta dai candidati (Luca Riva, Paola Dall’Asta, Lucrezia Del Prete, Mariarosa Manera, Donatella Braghini, Nicoletta del Vecchio, Luca D’Antone, Sergio Cantoni, Luigi Romano
Giuseppina Marella, Mariana Ursuda, ndr.), “è stata verosimilmente quella di svolgere un ruolo propositivo di analisi e di individuazione delle diverse problematiche presenti a livello di quartiere, su tematiche connesse al territorio, alla popolazione e ai servizi comunali, mantenendo sempre un filo diretto con l’Amministrazione comunale”.

“In principio, viene sottolineato, “essa si è mostrata propositiva nei confronti del Comitato, esortandolo a presentare una linea programmatica relativa alle problematiche e alle necessità del quartiere, ma  in un secondo tempo, si è defilata. Alla luce di quanto esposto i componenti del Comitato, attraverso una raccolta di firme sul territorio, hanno tentato di dare una parvenza di ufficialità al gruppo di lavoro, col solo scopo di dare voce al quartiere”.

“La risposta dell’Amministrazione è stata anche questa volta favorevole in un primo tempo, garantendo al Comitato la prosecuzione delle linee programmatiche poste inizialmente in essere dai candidati, ma poi, di fatto, lasciando cadere nell’oblio ogni iniziativa proposta“.

“Si ritiene doveroso sottolineare”, prosegue la nota, “che il Comitato spontaneo di quartiere ha sempre fornito la propria disponibilità collaborativa all’Amministrazione: si cita ad esempio la distribuzione porta a porta delle mascherine assegnate alle persone anziane dal Comune di Brescia durante il lockdown. E’ stato quindi in quest’ottica di fattiva partecipazione e collaborazione che i componenti del comitato hanno appreso tramite la stampa la data delle nuove elezioni ricevendo però personalmente l’invito a ripresentare la propria candidatura con la seguente motivazione: “ per essere certi del vostro rinnovato interesse alla partecipazione civica, pur avendo già Voi manifestata la volontà alla candidatura oltre un anno fa e non potendo stabilire a priori se il vostro interesse alla partecipazione sia ancora attivo”.
“Alla luce di quanto esposto, essendo venute meno le condizioni che stanno alla base di un rapporto collaborativo tra cittadini e Amministrazione comunale, i componenti del Comitato spontaneo di quartiere”, chiosa la nota, “non ripresenteranno la propria candidatura”.

Brescia Loggia Piazza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.