Quantcast

Forza Italia: “Per costruire una Brescia digitale serve il confronto”

(red.) “Da più anni in consiglio comunale e nelle varie commissioni, come Forza Italia, mettiamo in evidenza la necessità di porre massima attenzione al tema innovazione e digitale”, si legge in una nota diffusa da Forza Italia Brescia. “Riguardo questi temi si gioca infatti il futuro di una Brescia realmente digitale e pronta alle sfide del presente e del futuro. L’attacco hacker avvenuto recentemente ha riportato con forza e con drammaticità l’esigenza di avere una chiara politica digitale sia per la sicurezza del sistema comunale sia per la sicurezza dei dati dei cittadini”.

“A questo punto”, prosegue il comunicato che porta le firme del coordinatore cittadino Paolo Fontana e della capogruppo in Loggia Paola Vilardi, “ribadiamo l’urgenza di adottare sia una diffusa cultura digitale in tutti i livelli decisionali del comune, sia di infrastrutture tecnologiche adeguate. Evidente che il sistema informatico attuale si è dimostrato inadeguato a garantire una continuità del servizio, antiquato rispetto a sistemi evoluti di backup e totalmente in ritardo
rispetto innovativi sistemi di Cloud”.

“Per costruire una Brescia Digitale e per poter realizzare una vera Smart City che possa fornire così servizi innovativi ai cittadini bresciani”, spiega ancora il documento, “è necessario aprire un vero confronto sulle azioni e soluzioni migliori per raggiungere l’obbiettivo e l’attuale amministrazione ha dimostrato palesemente non solo di non poterlo fare in solitudine ma anche di aver perso la sfida per una efficace trasformazione digitale di Brescia. Forza Italia sta dimostrando, ancora una volta, di essere una forza politica responsabile. Di mettersi sempre a disposizione per il bene e la crescita della città senza fare sconti alla maggioranza attuale. Ecco perché alle critiche il gruppo di FI aggiunge sempre proposte concrete. Abbiamo le idee e le mettiamo in campo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.