Quantcast

Brescia, variazione di bilancio favorevole: 13,4 milioni di euro extra

(red.) La variazione di bilancio che sarà sottoposta al Consiglio comunale di Brescia entro fine aprile, a seguito dell’approvazione del rendiconto, prevede l’applicazione, in parte corrente, di maggiori entrate, rispetto alle previsioni iniziali 2021, per +13,4 milioni di euro, di cui:
+1,6 milioni di euro da fondo di solidarietà comunali (trasferimenti statali)
+10 milioni di euro dal nuovo contributo statale per metrobus (inserito nella Legge di bilancio 2021)
+1,9 milioni di euro da maggiori dividendi a2a (62,658 milioni contro i 60,7 milioni inseriti nelle previsioni iniziali 2021, queste ultime pari all’incassato 2020).

 

I maggiori introiti, unitamente all’applicazione di avanzo vincolato per 1,4 milioni (derivanti dal rendiconto 2020) e da 1,4 milioni di avanzo di parte corrente (originaariamente destinato a investimenti e sostituito da quota parte dell’avanzo disponibile accertato con il rendiconto 2020), consentono di finanziare maggiori spese correnti per +16,2 milioni di euro.
Tra le principali maggiori spese si segnalano:
+ 5 milioni di euro per il reintegro dello stanziamento spese TPL, ridotto in sede di bilancio iniziale causa mancato riconoscimento contributo regionale
+ 5 milioni di euro quale quota parte delle spese per manutenzione decennale metrobus (totale 10 milioni, di cui metà stanziati sull’esercizio 2021 e la restante metà sull’esercizio 2022)
+ 1,7 milioni di euro per spese a favore della missione dei diritti sociali, politiche sociali e famiglia (tra le quali: +0,5 milioni per rette ospitalità minori in struttura, +0,4 milioni reimpiego avanzo vincolato da contributi regionali per il settore Casa, +0,3 milioni per applicazione avanzo vincolato da trasferimenti statali per c.d. buono taxi);
+ 0,8 milioni di euro per spese a favore della missione dell’istruzione e diritto allo studio (tra le quali: incremento stanziamento per assistenza scolastica alunni con disabilità +0,4 ml, per trasporti scolastici +0,15 ml)
oltre a spese “trasversali” rispetto ai vari settori dell’Ente, quali:
+ 1 milione di euro per potenziamento piano assunzioni personale dipendente a tempo indeterminato
+ 1 milione di euro per aumento fondo di riserva, per fronteggiare eventuali spese impreviste.

 

Per quanto riguarda gli investimenti, le variazioni di spesa in conto capitale 2021 registrano un saldo positivo di + 6,5 milioni di euro, finanziate per 2,4 milioni di euro dal saldo maggiori entrate in conto capitale (contributi agli investimenti, soprattutto statali) e da 4,1 milioni di euro da applicazione quota parte dell’avanzo di amministrazione derivante dal rendiconto 2020.
Le maggiori spese in conto capitale comprendono, in particolare, gli investimenti nel campo della  mobilità (+4,7 milioni di euro, di cui 4,4 milioni per reimpiego contributi statali), in ambito culturale/monumentale +1,4 milioni (tra i quali: copertura palazzina Haynau, manutenzione straordinaria MO.CA., palazzo Tosio, sala SS. Filippo e Giacomo), manutenzioni straordinarie impianti sportivi + 0,4 milioni, interventi su infrastruttura data center e di sicurezza informatica +0,3 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.