Quantcast

Contributo affitti: sostegno a 2.067 famiglie di Brescia

Riceveranno in media 800 euro circa, pari a una mensilità e mezza di quanto hanno richiesto.

(red.) Il Comune di Brescia ha approvato la graduatoria delle famiglie che hanno richiesto un sostegno per il pagamento dell’affitto perché si trovano in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria. A beneficiare del contributo, finanziato per 1.351.442,55 euro, saranno ben 2067 nuclei familiari, che riceveranno in media 800 euro circa, pari a una mensilità e mezza di quanto hanno richiesto.

Il bando, scaduto il 19 giugno 2020, era stato approvato dalla Giunta comunale nel mese di maggio per attivare il contributo denominato “Misura unica 2020”, destinato ai nuclei familiari che non hanno uno sfratto in corso.
La somma verrà erogata al proprietario dell’unità immobiliare concessa in locazione che si sia reso disponibile a non avviare procedure di sfratto nei quattro mesi successivi all’assegnazione del contributo.

In totale sono giunte al Settore Casa e Inclusione Sociale 2632 domande, 244 delle quali sono state scartate perché doppie. Altre 321 richieste sono state escluse per mancanza del consenso del proprietario, perché incomplete, perché non avevano i requisiti o perché sono state consegnate dopo la data di scadenza del bando.

“È un risultato importante”, ha dichiarato l’assessore alle Politiche per la Casa Alessandro Cantoni. “Il contributo che siamo riusciti a erogare permetterà a queste famiglie di coprire una mensilità e mezza dell’affitto e, nel contempo, darà un sostegno anche ai proprietari degli immobili. Si tratta di un aiuto concreto per 2067 nuclei famigliari, in un momento di estrema difficoltà che richiede il massimo sforzo da parte di tutti affinché nessuno venga lasciato solo. Speriamo di avere ulteriore risorse statali e regionali per affrontare anche eventuali nuove criticità che dovessero emergere nel prossimo futuro con la stessa tempestività”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.