Quantcast

Brescia, ecco come può diventare via Sostegno

Ieri in commissione Urbanistica in Loggia la proposta dell'assessore Tiboni. Piazza centrale coperta con market, spazi funzionali, ciclabile e collegamenti.

(red.) Ieri, martedì 26 marzo, in commissione Urbanistica a palazzo Loggia a Brescia l’assessore competente Michela Tiboni ha presentato una proposta progettuale relativa alla riqualificazione di via Sostegno (a sud della stazione ferroviaria) e in base a quanto hanno già elencato i proprietari di quella zona. Si tratta di 63 mila metri quadrati che prevedono un collegamento tra la parte nord e quella sud della stazione e anche il parco Tarello. Quindi, 24.900 metri quadrati di superficie complessiva, di cui 3.500 a livello commerciale. Via Sostegno, nelle intenzioni, potrebbe diventare una piazza centrale coperta a due piani con funzioni private e pubbliche tra una pista ciclabile da una parte e uno spazio aperto dall’altra.

In più, la connessione con i binari sfruttando il nuovo sottopassaggio della stazione, al capolinea dei pullman dei viaggi lunghi e al cavalcavia Kennedy. Spazio anche a un supermercato oltre a una serie di residenze e una torre. Riqualificazione, invece, per il condominio presente in via Sostegno e che non sarà demolito. Dal punto di vista della viabilità si parla di due rotonde su via Sardegna e verso il parco Tarello. Tuttavia, la giunta comunale intende valutare una serie di elementi, partendo proprio dal terminal, oltre all’accesso ai parcheggi con l’idea di una struttura a più piani per i pendolari. Di fronte a questo scenario l’assessore ha annunciato di attendere una nuova proposta migliorativa da parte dei proprietari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.