“Su la serranda”: bando per Corso Mameli

Il comune di Brescia mette sul piatto 50 mila euro contro la desertificazione commerciale di quella zona di centro storico. Fino a 5 mila euro di sostegno a impresa.

Più informazioni su

(red.) Ci sarà tempo fino al 15 novembre per partecipare al bando per il riconoscimento di contributi a fondo perduto destinati alle imprese che realizzano interventi strutturali nelle arterie di accesso del Duc Brescia (Distretto Urbano del Commercio), con particolare riferimento alle aree di corso Mameli e corso Garibaldi per la riattivazione di spazi commerciali sfitti.

L’iniziativa fa parte di Brescia Cresce, il programma per il sostegno e il rilancio delle attività del commercio/artigianato in aree urbane, attraverso il recupero di spazi sfitti in corso Garibaldi e corso Mameli, promosso da Comune di Brescia e Regione Lombardia in collaborazione con la Camera di Commercio e con le associazioni di categoria del commercio e artigianato locali.                                     

I contributi dovranno essere destinati, in particolare, all’acquisizione di nuove attrezzature per spazi esterni ai locali (tende, gazebo, dehor, tavoli e sedie da esterno, ecc.), alla realizzazione di impianti (illuminazione esterna, sistemi di refrigerazione-riscaldamento per spazi esterni), ai lavori e alle opere edili per la sistemazione di facciate e fronti strada pertinenti alle attività commerciali, agli interventi per la messa a norma degli spazi connessi allo svolgimento di attività commerciale (impiantistica, abbattimento barriere architettoniche, ecc.), all’acquisto di attrezzature e beni strumentali necessari e strettamente funzionali alla manutenzione degli interventi eseguiti, alla realizzazione di impiantistica multimediale per l’utilizzo di tecnologie innovative in funzione dello svolgimento dell’attività commerciale (cablaggio, aree wi-fi, ecc.) e all’acquisto di impianti e attrezzature a favore della sicurezza (sistemi di videosorveglianza e di allarme elettronici, installazione di mezzi di dissuasione e anti-intrusione).

Il progetto si rivolge alle microimprese, alle piccole e medie imprese del settore commercio, del settore artigianato, del settore turismo e servizi e ai pubblici esercizi che iniziano un’attività economica nella zona di corso Garibaldi e corso Mameli, caratterizzata da un fenomeno di desertificazione commerciale.

Il contributo previsto dal bando è pari al 50% del totale delle spese ammissibili al netto di Iva, in funzione della disponibilità di risorse e della posizione in graduatoria. L’investimento complessivo minimo ammissibile a co-finanziamento per ciascuna richiesta di contributo non potrà essere inferiore ai mille euro al netto di Iva per ogni singolo progetto finanziato. Il contributo, in prima istanza, non potrà essere superiore a un importo massimo di 5mila euro. Conclusa l’istruttoria delle richieste avanzate e nel caso in cui rimangano risorse finanziarie disponibili, il contributo potrà essere incrementato fino a un massimo di 10mila euro.

Il contributo è cumulabile con altri contributi pubblici nel limite del rispetto della normativa comunitaria sul “de minimis”.

Sono considerate ammissibili le spese effettuate (con quietanza) a partire dal 29 novembre 2016 fino al 31 ottobre 2017.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande potranno essere indirizzate al protocollo del Comune di Brescia (marketing@pec.comune.brescia.it) entro e non oltre il 15 novembre 2017.

Il bando, pubblicato stato il 5 maggio 2017, è scaricabile dall’albo online del Comune di Brescia – Sezioni Bandi e Gare.                     

Per la presentazione fa fede la data di ricezione da parte del protocollo del Comune di Brescia e, in via subordinata, il numero progressivo dello stesso. Le domande pervenute oltre il termine massimo previsto non verranno ammesse.

Le risorse complessive messe a disposizione ammontano a 50mila euro, finanziate da Comune di Brescia e Regione Lombardia sull’anno 2017.

I requisiti necessari per la partecipazione al bando, le modalità e i termini di presentazione delle domande, la procedura di istruttoria formale e di approvazione delle graduatorie, le condizioni per la concessione di contributi e ogni altra informazione utile e necessaria per la partecipazione al bando sono reperibili consultando la documentazione.

Le domande dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente la modulistica per la presentazione delle domande.

Per informazioni è possibile rivolgersi al Comune di Brescia – Settore Cultura e Promozione della Città – Servizio Promozione della città ed eventi – Contrada del Carmine 20 –  030 2978877 (orari: dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 12).

Bando della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Brescia a sostegno dell’avvio di impresa all’interno del Duc – Progetto “Brescia Cresce”- Anno 2017

 

Sempre all’interno del Progetto Brescia Cresce si colloca il bando che la Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Brescia ha approvato per sostenere l’avvio di impresa all’interno del Duc (Distretto Urbano del Commercio).

 

FINALITÀ E DESTINATARI

Allo scopo di incentivare e promuovere la riqualificazione territoriale all’interno del Distretto Urbano del Commercio di Brescia, la Camera di Commercio ha infatti ha stanziato un fondo di 30mila euro per le micro, Pmi bresciane del settore commercio, turismo e servizi, pubblici esercizi e artigianato che abbiano avviato, dal 29 novembre 2016 al 31 ottobre 2017, la propria attività all’interno del Duc Brescia (corso Garibaldi e corso Mameli).

Le imprese beneficiarie devono appartenere al settore commercio, turismo e servizi, pubblici esercizi e artigianato, devono possedere la qualifica artigiana (dove previsto) e avere sede legale o unità operativa in provincia di Brescia. Inoltre devono essere iscritte al Registro Imprese e devono essere in regola sia con la denuncia di inizio attività, sia con il pagamento del diritto annuale e il versamento dei contributi previdenziali.

 

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Lo stanziamento previsto dalla Camera di Commercio ammonta a 30mila euro e riguarda i seguenti interventi realizzati nel periodo 29 novembre 2016-31 ottobre 2017:

  • spese per assunzione di personale a tempo indeterminato;
  • spese per locazioni immobiliari fino a un massimo di tre mensilità;
  • spese, al netto di Iva, per l’organizzazione di eventi e di iniziative finalizzati a promuovere la propria attività di impresa.

Il contributo può essere concesso nella misura del 50% del costo sostenuto (al netto di Iva) nel periodo 29 novembre 2016 – 31 ottobre 2017.

La spesa minima ammissibile è di 1.000 euro (al netto di Iva). Il contributo massimo è di 3mila euro.

Conclusa l’istruttoria delle richieste avanzate e qualora rimangano risorse finanziarie disponibili, il contributo potrà essere incrementato fino ad un massimo di 5mila euro.

I contributi camerali sono cumulabili con altre forme di beneficio (contributi, sovvenzioni, sgravi fiscali) dello Stato o di altri enti pubblici per la medesima iniziativa entro la soglia massima complessiva di 200mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari prevista dal regime “de minimis” vigente. 

Nel rispetto dell’articolo 4 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123, attuato con il decreto del Ministero delle Finanze n. 57 del 20 febbraio 2014, in vigore dall’8 aprile 2014, viene determinata nella misura di 900 euro (3% del fondo stanziato) la riserva di risorse destinata alle imprese richiedenti, in possesso del rating di legalità. Nell’ambito di tale riserva, oltre al contributo indicato al precedente art. 5, sono riconosciute le seguenti premialità:

  • possesso di 1 stella di rating – premialità di 150 euro;
  • possesso di 2 stelle di rating – premialità di 300 euro,
  • possesso di 3 stelle di rating – premialità di 500 euro.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande potranno essere presentate solo in modalità telematica da giovedì 2 novembre a mercoledì 15 novembre 2017, utilizzando i moduli pubblicati sul sito web www.bs.camcom.it.

La spedizione on line potrà avvenire dalle 9 alle 16 di ciascuno dei giorni di apertura del bando.

Per informazioni è possibile rivolgersi alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura, via Einaudi 23, Brescia – Servizio Promozione Economica-Ufficio Promozione Imprese e Territorio, al seguente recapito: promozione@bs.camcom.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.