Quantcast

Loggia, dubbi su sistema raccolta rifiuti

Nel Consiglio comunale maggioranza e opposizione discutono in merito al sistema della raccolta rifiuti combinato e sull'investimento da 31 milioni di euro.

(red.) Durante il Consiglio comunale odierno – 20 dicembre 2016 – si è discusso in merito al sistema combinato di raccolta dei rifiuti a Brescia, con il porta a porta e calotta. Forti le critiche da parte dell’opposizione che sottolinea l’aumento delle spese per i cittadini e che non risparmia la città dall’utilizzo del termoutilizzatore.

La maggioranza, da parte sua, ricorda invece il miglioramento del livello di differenziata, passato dal 37 al 44%, e la diminuzione dei costi dell’1% già nel 2017. Il Comune prevede un trasferimento di circa 31 milioni di euro all’interno del piano investimenti di Aprica. Tra questi rientrano 700mila euro per il rinnovo dei locali di Aprica e la minoranza si chiede perché tale spesa debba essere sborsata dai cittadini. Dubbi, espressi dalla consigliera Francsca Parmigiani del gruppo Al lavoro con Brescia, arrivano anche da una parte della maggioranza, che ritiene i 700mila ero non pertinenti al piano da 31 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.