Quantcast

Pgt Brescia, ci sarà un eliporto

A novembre si tornerà a discutere del piano di governo del territorio. E tra le novità c'è la struttura da 56 mila mq per i voli anche di emergenza.

Più informazioni su

Eliporto(red.) Si stanno definendo i dettagli di quanto prevede il nuovo piano di governo del territorio di Brescia che tornerà in discussione a Palazzo Loggia a novembre per l’approvazione definitiva. Secondo alcune indiscrezioni riportate dal Corriere della Sera, tra le novità, ancora non presente nel Pgt, c’è un eliporto di ultima generazione. Sarà costruito in via Caprera, a sud della fiera e vicino all’autostrada, dove potranno atterrare vari mezzi. A partire dall’elicottero per i soccorsi che dal 2020 non può più stare fuori dal pronto soccorso dell’ospedale Civile di Brescia. Poi la Protezione Civile, i vigili del fuoco, carabinieri e la polizia. Spazio anche ai voli di Stato e poi varie strutture per i piloti. In tutto, una struttura da 56 mila metri quadrati per 5 milioni di euro finanziabili tramite la Regione e fondi europei.
Un’area ideale, anche secondo l’azienda regionale per le emergenze e urgenze, per la vicinanza proprio all’autostrada e lontano dalle case. Di fatto sarà un eliporto di caratura simile ad altri in Europa. Ma prima di procedere con quello, servirà bonificare la zona. Qui nel 2001 sono stati scoperti mercurio, pbc, diossine e metalli pesanti, tanto che la zona è stata inserita nel bacino della Caffaro per la bonifica. Su questo è stato sentito il ministero dell’Ambiente in un incontro e darebbe il via libera. Dell’eliporto ancora non si parla nel Pgt e non c’è il progetto preliminare. Ma verrà inserito nella discussione a novembre. Sul posto si trova lo scalo ferroviario di via Dalmazia, il collegamento dei treni verso l’ortomercato e sarà realizzato il nuovo palazzetto dello Sport all’Eib, oltre alla fiera in discussione. Un vero e proprio punto strategico di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.