Quantcast

Il Polivalente risorge dalle sue ceneri

L'impianto di via Collebeato, in disuso dal 2008 e parzialmente crollato, verrà demolito e ricostruito entro il 2016. Il costo? 1,3 mln di euro.

(red.) Ricordate l’impianto sportivo “Polivalente” di via Collebeato a Brescia?
La struttura, abbandonata a se stessa, aveva subito un parziale crollo nel maggio dello scorso anno, a causa di un pallone fnito nelle grondaie, che aveva ostruito i canali di scolo provocando l’accumulo di acqua che ha poi generato il cedimento di parte della copertura.
La riparazione era stata stimata intorno ai 39mila euro, mentre, come aveva spiegato l’allora assessore ai Lavori Pubblici in Loggia, Mario Labolani, con 300mila euro si sarebbe potuta sostituire l’attuale copertura con un tetto costituito da pannelli fotovoltaici.
Cambiata la giunta in Comune, anche il sindaco Emilio Del Bono si è interessato della questione, annunciando la ristrutturazione dell’impianto in disuso.
«Puntiamo a restituire alla città il Polivalente di via Collebeato, – aveva detto Del Bono – una struttura strategica e rimasta chiusa al pubblico per troppi anni. Un modo concreto, questo, per implementare l’offerta sportiva, valorizzando e rendendo accessibili gli spazi esistenti».
Ed ora le prime analisi di fattibilità consigliano un radicale rifacimento dell’impianto sportivo “Polivalente” di via Collebeato, in considerazione del fatto che l’eventuale modesta incidenza della demolizione (in quanto riguarda per la maggior parte materiale metallico recuperabile) è sicuramente ripagata dalla possibilità di operare con tecnologie aggiornate alle nuove normative ed in assenza di vincoli di strutture obsolete esistenti.
Gli elementi principali che guideranno la progettazione saranno: demolizione della struttura esistente (principalmente in ferro); ricostruzione del volume su profilo esistente, con eventuali modeste aggiunte di superficie lorda complessiva per ottemperare alle dotazioni minime da normativa sportiva, e assicurare la realizzazione della nuova struttura con criteri antisismici.
Nuova vita dunque per la palestra, costruita nel 1976 e che vedrà la luce, dopo le opere di demolizione, nel 2016. Per il nuovo edificio sono stati stanziati 1,3 milioni di euro.
La struttura di via Collebeato, che insiste su un’area di 3mila metri quadrati ed ha una superficie coperta di 1235, per una quindicina d’anni ha assolto alle funzioni originarie, quelle dedicate allo sport, quindi, nel Duemila, è stato trasformato in aula bunker dove si sono celebrati alcuni importanti processi. Successivamente, era il 2008, la dismisisone.
Il progetto di massima prevede il suo utilizzo per il volley ed il basket, ma anche per la ginnastica artistica e libera, gli spogliatoi per gli atleti, servizi pubblici e per gli arbitri, infermeria, magazzino e un’area ristoro. Previste anche tribune da 300 posti, con accessibilità per i disabili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.